La Sutor Montegranaro perde a Teramo gara due del playout salvezza, finisce 55-80

Rennova Teramo a Spicchi – Sutor Montegranaro 80-55

Rennova Teramo a Spicchi: Serroni 12, Wiltshire, Guilavogui 4, Faragalli, Rossi 18, D’Andrea 7, Esposito 12, Tiberti 4, Cucco 13, Molteni, Di Bonaventura 10. All: Salvemini.

Sutor Montegranaro: Edrauoi, Aguzzoli 6, Riva 14, Torresi, Angellotti 12, Marini 12, Ciarpella F. ne, Gallizzi 4, Tibs 2, Cipriani ne, Romanò, Bonfiglio 5. All: Ciarpella M.

Arbitri: Roca e Rodia di Avellino.

Note. Parziali:29-21, 56-31, 71-50. Tl: Teramo 15/17, Sutor 5/12. Tiri da 3 punti: Teramo 15/43, Sutor 10/26. Rimbalzi: Teramo 36, Sutor 37.

 

TERAMO – Grazie ad una prova maiuscola dall’arco dei tre punti, soprattutto nel primo tempo e complice anche la difesa dei calzaturieri, la Rennova Teramo a Spicchi ha battuto per 80-55 la Sutor Montegranaro in gara 2 del playout salvezza e si riporta sull’1 – 1 nella serie. La partita vera e propria è durata solo 8’ quando si era sul 20-19 poi, gli abruzzesi hanno dilagato e la Sutor non è stat più in grado di opporre una seria resistenza.

La gara è iniziata in ritardo con la Sutor che è stata costretta a fare i tamponi visto che quelli effettuati sabato erano scaduti.

L’inizio della sfida è un tiro a bersaglio con la Sutor che si mantiene in scia di Teramo grazie a due triple di Angellotti entrato in quintetto, 12-11 dopo 4’. Teramo colpisce dall’arco con facilità complice anche una difesa disattenta dei gialloblù, però la Sutor nonostante tutto è in partita, 20-19 con un canestro di Riva dopo 7’30”. Nel finale due triple di Rossi e Serroni scavano il solco e il primo periodo si chiude sul 29-21.

Al ritorno in campo si mette in striscia da tre anche Cucco, due sue bombe portano Teramo al massimo vantaggio, 40-26 dopo 13’30. La Sutor è incapace di reagire e subisce il penetra e scarica e con una tripla di Rossi va sotto di venti punti, 48-28. Esposito colpisce ancora dall’arco dei 6,75 e regala alla Rennova il nuovo massimo vantaggio, 51-28 al 16’. Rossi è implacabile, 54-30 e il primo tempo si chiude sul 56-31 con Teramo che da tre punti tira con il 50%, 14/28.

Nella seconda parte Teramo controlla, la Sutor non riesce ad imprimere il ritmo alla gara, gli abruzzesi sporcano di molto le medie realizzative dall’arco dei tre punti però al 30’ sono avanti 71-50. Nell’ultimo quarto in pratica non c’è stata più partita con gli abruzzesi che vincono per 80-55 riportando la serie sull’1- 1. Nella Sutor oltre a Cipriani, non ha giocato neanche Francesco Ciarpella.

Commenta
(Visited 53 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.