La Virtus Salerno inizia i playoff con una sconfitta

Non basta in casa dell’UEB Gesteco Cividale un ottimo primo tempo per indirizzare dalla propria parte la serie dei quarti di finale dei playoff di Serie B.

Con il solito quintetto degli ultimi tempi (Maggio, Gallo, Mennella, Tortù, Rezzano) la Virtus Arechi Salerno entra però in campo con la chiara consapevolezza di ciò che deve fare in ogni zona del campo. Nei primi sei minuti il gruppo di coach Parrillo concede appena 2 punti agli avversari (2-19), poi 6 nei quattro successivi (8-19) ed infine 11 nei sei iniziali del secondo periodo. Ma se in difesa Beatrice e Cardillo (all’11’ ritorno in campo per quest’ultimo dopo aver saltato tutta la seconda fase) sono di grande aiuto per i blaugrana, in attacco prima Tortù, dopo Maggio e infine Valentini sono delle schegge impazzite che fanno male a Cividale. Ma, ovviamente, la qualità non manca neppure ai friulani e così prima del rientro negli spogliatoi per l’intervallo lungo riescono a ricucire in parte lo strappo (24-31) dopo aver visto Salerno andare anche sul +13. Strappo che viene, però, poi ricucito davvero del tutto al 25′ dopo i canestri di Miani (caricato di tre falli come Tortù) e Battistini che valgono il 39-37 (primo vantaggio dei padroni di casa) e che obbligano Parrillo a fermare inevitabilmente la partita. Ma, purtroppo, il timeout non basta per rimettere ogni cosa al proprio posto. Cividale, infatti, non sbaglia un colpo in attacco (chiave della partita i 16 rimbalzi offensivi) e grazie al 75-60 finale si aggiudica gara 1.

 

Lunedì alle 19:30 di nuovo in campo al Pala Gesteco per la seconda partita della serie dei quarti.

 

UEB GESTECO CIVIDALE-VIRTUS ARECHI SALERNO 75-60 (8-19, 24-31, 56-41)

Cividale: Ohenhen 2, Minisini, Miani 14, Marson ne, Chiera 10, Cassese 9, Rota 3, Battistini 17, Fattori 3, Cipolla 4, Hassan 11, Micalich 2. Coach: Pillastrini

Virtus: Rossi 2, Rezzano 10, Maggio 10, Beatrice, Mennella 6, Valentini 11, Gallo 5, Tortù 16, Caiazza, Venga, Di Donato. Coach: Parrillo

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.