LBF - Venezia si regala una vittoria contro Vigarano e conferma il secondo posto

Con una prestazione corale, l’Umana Reyer batte nettamente (95-50) Vigarano e festeggia il Natale mantenendo il -2 dalla vetta della classifica.

Nel quintetto orogranata partono Carangelo, Anderson, De Pretto, Steinberga e Petronyte. Steinberga sblocca il punteggio ma il primo break è ospite: 4-8 dopo 2’30” con pronto time out di coach Ticchi. L’Umana Reyer si avvicina a -1 (8-9 al 4’), ma Vigarano tocca il +5 (8-13) a metà quarto. A questo punto, le orogranata alzano l’intensità difensiva, impatta (13-13) al 6’ e non si ferma. La panchina ospite prova a interrompere con un time out l’inerzia sul 17-13 all’8’, ma l’Umana Reyer resta concentrata, toccando il primo vantaggio in doppia cifra con l’ultimo canestro del quarto, quello di Anderson per il 24-13.

Il parziale veneziano arriva a 18-0 con Bestagno (26-13) all’11’, interrotto dal libero di Kunaiyi-Akpanah, anche se Steinberga firma il nuovo massimo margine sul 30-14 al 12’30”. Vigarano prova a mettere in difficoltà l’attacco orogranata con zona e pressing, ma sfruttando un quintetto molto alto l’Umana Reyer riesce a mantenere il vantaggio sempre oltre la doppia cifra. Le ospiti, al massimo, arrivano a -10 (34-24) al 17’, ma De Pretto e Anderson prima (38-24 al 17’30”) e Petronyte (gioco da tre punti) poi firmano il +15: 41-26 al 18’30”. Dopo il nuovo canestro di Petronyte, la tripla di Bocchetti chiude infine il primo tempo sul 43-31.

Fin dalle prime battute del secondo tempo, si capisce che l’Umana Reyer è ormai padrona dell’inerzia della partita. Il massimo margine viene continuamente aggiornato: 48-31 al 21’ con il gioco da tre punti di Petronyte, 54-33 con Steinberga al 23’, 59-35 con la tripla di Anderson al 24’30”. Kinard si sblocca da tre punti, per cui, per arrivare al +25, bisogna attendere il 28’30” (65-40 di Steinberga). Natali ha un sussulto per Vigarano e firma il 65-44, ma Meldere, sulla sirena del periodo fa 67-44.

In avvio di ultimo quarto torna in campo Pastore, che segna subito il 69-44. Si sblocca anche Penna, che firma con cinque di fila il +30 (74-44) al 32’. Con la sola capitana Macchi che, alla fine, rimarrà a secco, l’ultima ad andare a referto è Gorini, protagonista con Meldere nell’83-44 a metà quarto. Subito dopo metà periodo, Bocchetti mette i primi due punti del quarto di Vigarano, ma è solo un sussulto momentaneo, perché Meldere (tripla), Penna e Pastore (per entrambe 2/2 dalla lunetta) e Gorini (da 3) portano l’Umana Reyer sul 93-46 al 37’30”. C’è quindi solo il tempo di determinare il punteggio finale, che dirà 95-50 per le orogranata.

Parziali: 24-13; 43-31; 67-44

Umana Reyer: Anderson 13, Bestagno 13, Carangelo 3, Gorini 10, De Pretto 6, Steinberga 14, Petronyte 18, Pastore 4, Meldere 7, Penna 7, Macchi. All. Ticchi.

Vigarano: Natali 11, Kinard 8, Gregori, Nativi, Bocchetti 8, Miccoli 6, Gilli 2, Kunaiyi-Akpanah 11, Gianesini, Attura 4. All. Castaldi.

FONTE: Ufficio Stampa Umana Reyer Venezia

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.