Legnano Knights straripanti contro Varese

E’ una vittoria piuttosto larga quella concretizzata da Legnano ai danni della Robur et Fides Varese, con il tabellone che alla sirena finale dice 93-59 in favore dei padroni di casa, nonostante le pessime condizioni fisiche di Marino e l’assenza di Roveda.

Primo quarto in cui regna l’equilibrio e che si conclude 21-18, con tanti possessi e un ritmo che sembra essere più congeniale a Varese. Coach Gabriele Donati ha la possibilità di schierare in campo tanti giocatori molto giovani, ma che sono abituati ad assumersi responsabilità di un certo tipo. Librizzi e Virginio si mettono in luce, soprattutto il giovane playmaker che si dimostra sempre rapidissimo e in controllo. L’altro gioiellino scuola Pallacanestro Varese, impegnato con il compagno anche in prima squadra, è bravo a colpire dalla distanza, ma con il passare dei minuti cambiano gli equilibri in campo.

Legnano mostra più precisione in attacco e si dimostra più solida in difesa, con un secondo quarto in cui di fatto apparecchia la tavola per la terza frazione. Tommaso Marino, nella serata in cui manda a referto solo 3 punti, distribuisce 10 assist ai compagni, e a beneficiarne sono indubbiamente giocatori come Solaroli e Cepic, autori rispettivamente di 21 e 22 punti.

Nel terzo quarto eccellono anche Casini e Leardini, anche loro in doppia cifra con 16 e 15 punti, autori di prove in cui sbagliano pochissimo in attacco e concedono ancora meno in difesa.
A 41 anni, il capitano dei Knights si rende protagonista di una bimane con una freschezza da ventenne, mentre il più giovane Leardini si rivela ancora una volta un top di gamma quando si parla di atletismo e difesa.

Il quarto periodo diventa la passerella per i giocatori più giovani di entrambi i roster, con Varese che non riesce a svoltare e fatica a mostrare anche la più timida delle reazioni.
Ottima reazione di Legnano, che rialza la testa dopo due sconfitte consecutive, mentre per la Robur sarà opportuno cancellare il risultato visto sul tabellone a match concluso e ripartire nel migliore dei modi, per non vanificare un periodo decisamente positivo.

Dopo il raggelante 1/23 dell gara con Vigevano, il 14/31 da 3 per i Knights ha decisamente indirizzato la gara verso i biancorossi che ora dovranno cercare di recuperare forze e forma fisica per una insidiosa trasferta a Firenze sabato prossimo.

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.