Lillino Ciracì torna alla Valentino Basket Castellaneta

Lillino Ciracì torna a Castellaneta. Parte con il botto la nuova avventura societaria della Valentino Basket Castellaneta che si è voluta assicurare uno dei migliori tecnici in circolazione in Puglia, e non solo. Ciracì sarà head coach e responsabile tecnico del settore giovanile. A coadiuvarlo alla guida del roster biancorosso ci sarà un altro grande ex della palla a spicchi castellanetana: Davide Cosentino sarà il secondo.

Il ‘generale’ – soprannome che si è guadagnato negli anni grazie al suo eccezionale carisma – è una vera e propria istituzione della  pallacanestro: nativo di Mesagne, è presente sui parquet pugliesi già dal 1974. Dopo diverse esperienze – tutte coronate con successi – sulle panchine di Brindisi, Monopoli, Matera, Lecce e Scafati, Ciracì approda nel 1999 nella S.S. Castellaneta dove guiderà la squadra fino alla storica  B2. Questo gli è la valso la stima e la riconoscenza di tutta la città che è rimasta immutata nonostante il passare degli anni.
Lasciata Castellaneta nel 2005 ha guidato altre importanti panchine della Puglia come Massafra, Martina Franca e Bisceglie. Dal 2013 ha
iniziato a dedicarsi ai giovanissimi partendo proprio dalle giovanili biancorosse. Negli ultimi anni si è dedicato alla valorizzazione dei
giovani talenti all’Adria Bari. Torna oggi a guidare un team senior e lo fa nella città che vuole rilanciare le sue ambizioni cestistiche.

La scelta di Ciraci come coach della prima squadra è segno della strategia della nuova dirigenza della VBC del suo presidente Nico, che
vuol partire dal rilancio del settore giovanile come volano della prima squadra. Nei prossimi giorni, infatti, verrà comunicato il nome del nuovo responsabile del settore minibasket per rilanciare la palla a spicchi biancorossa

Commenta
(Visited 118 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.