Lo Janus Fabriano perde Gara 2, Rucker avanti 2-0

Semifinale Play-off, Gara 2 tra Fabriano e San Vendemiano. Nuovamente al PalaCarifac, va in scena la seconda partita della serie, dopo la vittoria ospite nel match di domenica; la Janus cerca la rivalsa e ritrova Marulli, non ancora al 100% dopo la botta ricevuta a Sant’Antimo: si prospetta una bella battaglia.

 

Pronti via e la Rucker è avanti 5-0, ma i cartai ingranano e si creano buone spaziature in attacco, arrivando ad impattare sul 12-12 dopo 6’ con il canestro di Radonjic; Malbasa e Siberna, entrando dalla panchina, puniscono più volte i biancoblu che dall’altro lato del campo faticano a trovare il fondo della retina. 14-21 al termine del primo quarto.

 

Si accende Garri nelle prime battute del secondo periodo e la Ristopro torna a –3, costringendo coach Mian al time-out; gli ospiti non ci stanno e in un amen si portano sul +10, grazie ad ottime percentuali dai 6,75. Si risveglia la Janus, che trova ottime soluzioni offensive in Scanzi e Radonjic, tornando a –1 prima dell’ennesima bomba di un immenso Tassinari. Le due compagini tornano negli spogliatoi sul punteggio di 41-43.

 

Al rientro sul parquet il match si fa senza esclusione di colpi, botta e risposta in attacco e in difesa: i ragazzi di coach Pansa passano in vantaggio per la prima volta, guidati dal proprio capitano; San Vendemiano non si lascia impensierire e con qualche arresto e tiro di Durante chiude la terza frazione con il risultato di 62-67.

 

Negli ultimi 10’ minuti Fabriano ha la possibilità in più occasioni di rifirmare il sorpasso, ma non riesce a concretizzare nel momento clou. Gli ospiti non se lo lasciano ripetere due volte: parziale di 3-10 concluso dalla tripla di Gatto e partita indirizzata verso i nerobianchi. I padroni di casa ci provano con cuore e orgoglio, ma la tripla allo scadere di Radonjic serve solo a rendere il passivo meno pesante. La Janus perde Gara 2, un Tassinari da 28 punti guida i suoi al successo; ora si va in Veneto con la serie sul 0-2, “win or go home”.

 

Ristopro Fabriano – Belcorvo Rucker San Vendemiano 81-84 (14-21, 27-22, 21-24, 19-17)

 

Ristopro Fabriano: Daniele Merletto 18 (2/3, 4/7), Todor Radonjic 15 (3/6, 2/7), Andrea Scanzi 13 (5/7, 1/2), Luca Garri 13 (3/4, 1/5), Francesco Papa 10 (1/2, 1/2), Roberto Marulli 8 (0/3, 1/3), Kurt Cassar 4 (0/0, 1/1), Francesco Paolin 0 (0/2, 0/6), Marco Caloia 0 (0/0, 0/0), Gianmarco Gulini 0 (0/0, 0/0), Francesco Di paolo 0 (0/0, 0/0), Jona Di giuliomaria 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 25 – Rimbalzi: 30 5 + 25 (Todor Radonjic 10) – Assist: 12 (Daniele Merletto 7)

 

Belcorvo Rucker San Vendemiano: Andrea Tassinari 28 (3/7, 4/8), Giacomo Siberna 13 (2/2, 3/7), Jacopo Vedovato 9 (4/8, 0/0), Tommaso Gatto 9 (0/5, 3/3), Giordano Durante 9 (3/4, 0/1), Dorde Malbasa 7 (2/3, 0/2), Patrizio Verri 6 (3/5, 0/4), Matteo Nicoli 3 (0/1, 1/2), Leonardo Bettiol 0 (0/2, 0/0), Edoardo Rossetto 0 (0/1, 0/2)

Tiri liberi: 17 / 26 – Rimbalzi: 40 12 + 28 (Jacopo Vedovato 10) – Assist: 10 (Jacopo Vedovato, Tommaso Gatto, Giordano Durante, Patrizio Verri 2)

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.