Memorial "Gianni Brusinelli", la vittoria è di Trento: Varese sconfitta 89-81

E’ la Dolomiti Energia Trentino a vincere l’ottava edizione del Memorial “Gianni Brusinelli”: alla BLM Group Arena i bianconeri si rendono protagonisti di un’altra rimonta vincente, superando 89-81 l’Openjobmetis Varese dopo essere stati sotto di 12 all’intervallo lungo. L’Aquila vince, e convince per la mentalità e lo spirito messo in campo dai suoi interpreti: Diego Flaccadori in una serata difficile al tiro chiude a quota 20 con un ottimo 13/16 ai liberi, Matteo Spagnolo continua a impressionare per qualità e visione (13 punti e quattro assist), Andrejs Grazulis ne aggiunge 16 e si porta a casa il premio di miglior giocatore del torneo.

La cronaca. Coach Molin deve fare a meno di Mattia Udom, tenuto precauzionalmente a riposo, così propone Grazulis e Atkins come coppia di lunghi nel quintetto iniziale che vede in campo anche Spagnolo, Flaccadori e Lockett. Le triple di Flacca e Darion ispirano il primo allungo di Trento (15-9), Varese si affida al talento di Johnson per rimanere in scia. Sono un paio di magie di Spagnolo a permettere ai bianconeri di chiudere avanti i primi 10’ di gioco sul 21-17. Grazulis e Spagnolo continuano a colpire dall’arco, ma nella seconda metà del parziale si mettono in azione i tiratori lombardi: Brown, Ferrero e Johnson confezionano il break che con i canestri di Caruso allunga il vantaggio degli ospiti fino al 38-50 di metà partita grazie a un’altra prodezza balistica di Johnson.

Il terzo quarto si apre con una raffica di canestri ispirati dal luccicante talento di Spagnolo: Grazulis e Lockett finalizzano, Varese risponde con la fisicità di Johnson e le accelerazioni di Ross ma i recuperi di Trent e Conti tengono alto il ritmo della rimonta aquilotta (58-62). I primi 30’ si chiudono con i lombardi avanti 64-70 anche per merito dei canestri di un ottimo Caruso, nell’ultimo quarto però la marea bianconera sale ancora: Spagnolo illumina, Flaccadori prende in mano la squadra nel momento cruciale, Lockett segna due canestri pesantissimi. Il filo rosso che collega tutti i migliori momenti dell’Aquila è la presenza totalizzante di Grazulis, MVP del Memorial Brusinelli con 19,5 punti di media nel weekend e protagonista di alcune giocate difensive determinanti nel finale di match.

Dolomiti Energia Trentino 89

Openjobmetis Varese 81

(21-17, 38-50; 64-70)

Dolomiti Energia Trentino: Gaye ne, Morina ne, Conti 4 (2/4), Spagnolo 13 (3/4, 2/4), Forray 8 (4/5, 0/7), Zangheri ne, Flaccadori 20 (52/6, 1/4), Calamita ne, Dell’Anna ne, Grazulis 16 (4/7, 1/4), Atkins 14 (5/10, 1/2), Lockett 14 (2/5, 1/3). Coach Molin.

Openjobmetis Varese: Ross 13, Woldetensae 11, De Nicolao, Reyes 7, Librizzi, Virginio, Ferrero 9, Brown 3, Caruso 20, J. Johnson 18, Kouassi ne, Blair ne. Coach Brase.

Nella “finalina” tra Verona e Napoli la sputano i veneti, trascinati al successo dal talento di Holman e dall’esperienza di Imbrò: alla Gevi non basta il disperato tentativo di rimonta nel finale con i canestri di Howard e Michineau.

Tezenis Verona 73

GeVi Napoli 69

(20-13, 39-35; 60-47)

Tezenis Verona: Smith 13, Selden ne, Holman 11, Ferrari ne, Casarin 10, X. Johnson 2, Imbrò 14, Candussi 10, Rosselli, Anderson 7, Udom 6. Coach Ramagli.

GeVI Napoli: Zerini, Howard 20, R. Johnson, Michineau 17, Bamba, Dellosto 3, E. Williams ne, J. Williams 12, Stewart 6, Zanotti 11. Coach Buscaglia.

Comunicato, foto e tabellini a cura di Ufficio Stampa Aquila Basket Trento.

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.