Tommaso Baldasso: "Nazionale esperienza bellissima, voglio migliorare il mio playmaking"

Dopo la prestazione di carattere nella netta sconfitta italiana a Montpellier contro la Francia, Tommaso Baldasso ha parlato a Piero Guerrini su “Tuttosport”, sottolineando come si trovi in questo gruppo azzurro: “Benissimo, non ero mai stato così tanto tempo in Nazionale, mai fatto un lungo ritiro estivo. Mi ritengo fortunato e mi sta piacendo molto. È sempre bella esperienza e si impara continuamente in un gruppo così forte”.

Baldasso è stato aiutato dall’aver già conosciuto Pozzecco come assistente allenatore all’Olimpia? “Mi ha aiutato il rapporto con tutti gli assistenti di Ettore Messina, il fatto che lavorassi individualmente con tutti loro. Penso sia piaciuta la dedizione. Magari il ct ha apprezzato gli sforzi. Io qui ho tante altre cose da apprezzare e lo ringrazio. Pozzecco mi ha aiutato molto nel giocare il pick and roll, di cui è stato un maestro. Il mio obiettivo è di migliorare il playmaking, gestione e lettura”.

Poi un’analisi sul suo ingresso in corsa nella passata stagione a Milano: “Nell’Olimpia ognuno conosceva il suo ruolo e ciò che doveva fare. E questo è super importante. È banale dire che chi gioca 2 minuti o nulla non conta. In realtà aiuta a preparare le partite, prova a imitare gli avversari in allenamento. L’organizzazione e la qualità delle persone poi è eccellente”.

 

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.