Milano continua a dominare anche in campionato, battuta Cremona

L’Olimpia deve ricorrere ad un attacco esplosivo per vincere a Cremona una gara a punteggio alto (93-86), contro una squadra coriacea, atletica e orgogliosa, che ha continuato a rimontare e a trovare soluzioni. Milano ha condotto praticamente tutta la gara, ha subito la rimonta di Cremona nel secondo periodo, ha provato a chiuderla nel terzo quarto quando ha piazzato un 28-12 di parziale, ma poi ha dovuto rimettersi a giocare fino in fondo per respingere l’assalto estremo della Vanoli. Decisivi nel finale prima un gioco da tre punti di Nicolò Melli (20 punti) e poi la tripla conclusiva di Sergio Rodriguez (17 punti, cinque triple, sette assist).

IL PRIMO QUARTO – L’Olimpia parte bene appoggiando il gioco sotto canestro. Tutti i primi 14 punti sono firmati dai lunghi, otto da Nicolò Melli e sei da Kaleb Tarczewski. Il vantaggio arriva a otto punti sul 19-11, tripla di Sergio Rodriguez, ma due giochi da tre punti, di Harris e Poeta, rimettono in ritmo la Vanoli. Quando Harris aggiunge una tripla il vantaggio è ridotto a due punti. Dal time-out, Milano esce con due tiri liberi di Hall e poi un assist di Grant per Mitoglou, ma poi il gioco diventa molto spigoloso e frammentario, con tanti tiri liberi. Alla fine del quarto è 24-20 Olimpia con nove punti di Melli.

IL SECONDO QUARTO – Su una palla persa, Poeta pareggia per Cremona, poi McNeace dalla lunetta firma il primo vantaggio. Con il quintetto iniziale, che aveva approcciato bene la gara, l’Olimpia fa 5-0 e torna avanti. La partita però resta in bilico, Spagnolo trova una tripla di tabellone restituendo il comando del punteggio alla Vanoli. A metà del periodo, Mitoglou segna due canestri consecutivi, poi una tripla di Rodriguez scava cinque punti per l’Olimpia. Ma Cremona cavalca la vena realizzativa di Harris (12 nel primo tempo) e resta aggrappata alla partita. Cournooh dalla lunetta ripristina la parità, 45-45.

IL TERZO QUARTO – L’Olimpia piazza subito un parziale di 7-0 aperto da una penetrazione di Grant e chiuso da un gioco da tre punti di Tarczewski. Il margine tocca i nove punti su una tripla di Rodriguez, ma Cremona continua ad eseguire bene i suoi giochi in attacco, arriva al ferro con facilità e resta agganciata. Ancora due iniziative di Rodriguez, tripla, palla rubata e assist per Hall in contropiede, ripristinano i nove punti a favore di Milano. Il finale del periodo è autoritario. Alviti dalla media firma il primo vantaggio in doppia cifra, poi l’Olimpia continua e con una tripla di Mitoglou chiude il quarto sul 73-57.

IL QUARTO QUARTO – Cremona produce il massimo sforzo, approfitta anche di qualche palla persa dall’Olimpia per riavvicinarsi partendo da una tripla dall’angolo di Miller. Un antisportivo sanzionato a Rodriguez, poi una tripla di Miller e una penetrazione di Cournooh valgono un parziale di 16-4 nei primi quattro minuti e mezzo del periodo che obbliga Coach Messina al time-out e l’Olimpia a doversi riorganizzare una volta di più. Hall dall’angolo su scarico di Mitoglou restituisce ritmo all’Olimpia. Melli su un gioco rotto centra di nuovo la tripla del più sette a quattro minuti dalla fine. Ma Cremona non molla, Miller segna da tre, Cournooh dalla media firmando il 5-0 che riduce il deficit a due punti. Hall con uno stepback dalla media allunga a più quattro, Harris segna la tripla del meno uno, poi Mitoglou da sotto allenta la pressione, la difesa forza due errori, Melli con un gancio a un minuto dalla fine completa il gioco da tre punti del più sei. A trenta secondi, Rodriguez con la sua quinta tripla chiude la partita, 93-86.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author