Milano scappa nel secondo tempo e si aggiudica Gara 1, Sassari al tappeto 88-71

L’A|X Armani Exchange Milano supera il Banco di Sardegna Sassari Gara 1. Avvio di match spumeggiante grazie ai canestri da lontano di Datome (13 punti) e Bentil (10 punti e 4 rimbalzi) da una parte e di Burnell e Robinson (17 punti) dall’altra (8-7). Sassari cerca subito di alzare i ritmi del match coinvolgendo Bilan (16 punti e 6 rimbalzi) sotto canestro ma i centri da lontano di Datome e un super Rodriguez (10 punti e 8 assist) da assistman e realizzatore non permettono alcuna fuga (18-15). Sul finire di uno scoppiettante primo periodo, Shields (16 punti) si prende il palcoscenico segnando canestri a raffica e armando la mano di Baldasso per la bomba del massimo vantaggio A|X Armani Exchange sul +9. La replica di Gentile (7 punti) a fil di sirena, tuttavia, tiene il Banco di Sardegna in scia sul 32-26 dopo 10’. In avvio di secondo quarto le percentuali al tiro si abbassano ma non altrettanto le distanze tra le due squadre, con l’ottimo Ricci (9 punti e 4 rimbalzi) in uscita dalla panchina a ribattere la bomba di Bendzius (14 punti e 7 rimbalzi), prima che Shields peschi l’ennesimo jolly di giornata in penetrazione (37-29). Il solito asse Rodriguez-Hines (8 punti, 7 rimbalzi, 4 assist e 5 stoppate) propizia poi l’allungo in doppia cifra per i meneghini, Treier cerca di dire la sua con un paio di canestri da lontano ma il talento di Shields e Rodriguez fa scappare Milano sul 46-34. Al termine del primo tempo, il ritorno in campo del duo Robinson-Bilan (oltre al buon contributo di capitan Devecchi) favorisce il riavvicinamento del Banco di Sardegna sul 50-42, punteggio all’intervallo lungo.

Nella ripresa è proprio la Dinamo a partire meglio, recuperando palloni e finalizzando sempre con lo scatenato Robinson. Bilan da rimbalzo in attacco firma anche il -1 ma la bomba di Datome, un appoggio di Hines e l’energia di Bentil fanno respirare di nuovo l’A|X Armani Exchange (60-51). La siccità offensiva sarda viene interrotta dai liberi di Bilan ma una tripla a testa di Grant e Baldasso permette ai biancorossi di ritoccare il massimo vantaggio sul 67-53. Grazie al backdoor di Ricci, Milano vola anche sul +16, prima che Gentile sigilli il terzo periodo con un altro super canestro in penetrazione (71-57 dopo 30’). Nell’ultimo quarto, Sassari, nonostante una serie di rimbalzi in attacco e causa anche una serata nera al tiro per Logan (0 punti, 0/6 al tiro), non riesce mai a rifarsi sotto; la presenza di un ottimo Ricci e la bomba di Grant (9 punti) firmano il +17 A|X Armani Exchange. Bendzius è l’ultimo ad alzare bandiera bianca ma Shields e ancora Rodriguez in versione assistman mantengono le distanze sull’88-71 finale.

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author