Messina: "Orgoglioso di una squadra che ha abbracciato un modo di stare insieme"

Coach Ettore Messina ha incontrato i media dopo la finale per il terzo posto. “Sono felice e orgoglioso dei miei giocatori. Hanno giocato con serietà e completato una stagione incredibile. La partita di oggi è stata gratificante, tecnicamente solida, e ora ci concentriamo sui playoff italiani. E’ stata una giornata importante perché ci ha permesso di tirare fuori tossine, rabbia e frustrazione, ci ha permesso di concentrarci sulla partita e sull’aspetto tecnico. E’ meglio finire terzo invece che quarti, questo è scontato, poi tra tre giorni andiamo in campo e in questa ottica è stato un passo importante. Sono contento ad esempio che Moraschini abbia giocato una partita di sostanza, come Micov, e siano anche riusciti a ridurre i minuti di tutti”.

Dalle Final Four alla semifinale di campionato: “Le nostre certezze sono state costruite in 10 mesi di vittorie e anche di alcune sconfitte che ci hanno insegnato moto. Contro Venezia  in Gara 2 non c’era Kevin Punter, ma Michael Roll si è fatto trovare pronto, Micov qui è stato eccezionale, oggi Moraschini si è fatto trovare pronto. Questi ragazzi hanno accettato un turnover di tipo calcistico. Ma sono cosciente che vincere a Venezia non sarà facile”
Su queste Final Four: “Abbiamo giocato due partite concrete, di alto livello. Qualcuno ha fatto di più venerdì, qualcuno oggi, ma mi sembra di poter dire che cinque vada in campo riesca a portare il suo mattoncino, come diceva Dan Peterson. Quella è la conferma che abbiamo abbracciato un modo di stare insieme come squadra e come singoli che guardano molto al gruppo e poco alle statistiche. La Final Four hanno dato conferma dello spessore di queste persone”.
Sull’approccio alla gara con il CSKA: “Questa partita era una questione di orgoglio, volevamo dimostrare al resto d’Europa che non eravamo qui per caso. Penso che i ragazzi fossero concentrarti e che lo siano stati dal primo possesso. Ho visto un grande senso di responsabilità”.

Su cosa lascia questa Final Four: “Mi porto dietro grande soddisfazione e un grande senso di fiducia guardando in avanti, la convinzione di essere sulla buona strada e che ci sono i margini per continuare a fare passi in avanti”.”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 24 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.