New Flying Balls Ozzano, Grandi: “I ragazzi hanno tanta voglia di migliorarsi”

A dieci giorni di distanza dal match di andata la Sinermatic Ozzano e l’Umana Chiusi si incontrano nuovamente per il match di ritorno, valido per la dodicesima e terz’ultima giornata della prima fase della regular season.

Lo scorso 10 Febbraio, nel recupero della 5^ giornata, la San Giobbe vinse al Pala Arti Grafiche Reggiani 53 a 70, dopo un match condotto con autorità per tutti e quaranta i minuti. Alla sfida del Coopersport (palla a due domenica alle 18:00 diretta streaming su LNP Pass) le due formazioni si affrontano in due situazioni notevolmente differenti: Chiusi è reduce da cinque vittorie consecutive ed in classifica è sempre in scia di San Miniato, avanti solo due punti, che in questa giornata giocherà nel difficile campo della terza della classe, Livorno. I Flying Balls, invece, sono reduci da tre sconfitte di fila e devono ancora una volta registrare numerose assenze all’interno del proprio roster.

Coach Federico Grandi, alla vigilia di questo match dall’elevatissimo coefficiente di difficoltà, fa il punto della situazione ricordando la forza dell’avversario da poco affrontato e aggiornando il bollettino medico in casa Sinermatic: “Chiusi è la squadra più forte e attrezzata di questo mini gironcino, ma anche sommando i gironi A1 e A2 la reputo come una delle squadra più quotate per vincere il campionato. E’ una squadra molto profonda, che in campo può trovare protagonisti diversi in ogni partita.”

Caratterista della San Giobbe è anche la loro fisicità. “Noi lo sappiamo bene, dieci giorni fa nel match casalingo infatti questo aspetto lo abbiamo molto sofferto. Loro ad Ozzano hanno dimostrato tutta la loro forza e completezza”.

Passando invece a parlare di Flying Balls, c’è purtroppo da registrare un’infermeria parecchio affollata: “Veniamo da una settimana molto difficile, perché alle assenze di Bedin e Chiusolo abbiamo avuto altri problemi, muscolari per quanto riguarda Guastamacchia, mentre Naldi ha rimediato la frattura del setto nasale; sembra una barzelletta, ma è così”  – precisa scherzando un rammaricato coach Grandi, che fra i suoi ragazzi ha già fuori dai giochi il lungo titolare Alberto Bedin anch’esso ko per la rottura del naso rimediato in allenamento un paio di settimane fa.

Nonostante tutto l’allenatore ozzanese mostra importanti segnali di ottimismo: “Tutti questi infortuni ovviamente non ci hanno permesso di allenarci come volevamo, in quanto eravamo corti anche nelle rotazioni in allenamento.  Ma devo dire, nel complesso, che i ragazzi li ho visti sul pezzo in settimana, tutti in campo con tanta voglia di migliorarsi, sapendo che in campo avranno tutti un po’ più di spazio; hanno voglia di mostrare il proprio valore e mettersi in discussione. La partita di Domenica sarà un’ottima occasione per crescere sia individualmente e sia con lo spirito di squadra”;

Cosa chiede il coach biancorosso ai propri ragazzi per un match così complicato come quello di domenica? “Sarà una partita difficilissima, ai miei ragazzi chiedo di difendere con grande agonismo ed energia, partire con una difesa forte per tutti e quaranta i minuti, cosa che possiamo assolutamente fare; dobbiamo consolidarci in fase difensiva”.

Si gioca come detto al Coopersport di Chiusi (SI) alle ore 18:00 di Domenica 21. Match che sarà come sempre trasmesso in streaming dalla piattaforma LNP Pass. A dirigere l’incontro saranno i signori Marco Guarino di Campobasso e Giovani Roca di Avellino.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.