Npc Rieti, al via il progetto 'Born in Rieti'

NPC Rieti Pallacanestro è lieta di annunciare la creazione del progetto BORN IN RIETI. Attraverso una partnership con Asd Arieti Rugby, Marco Nucci e l’Ospedale di Rieti San Camillo De Lellis, nella persona del Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia Dott. Cosimo Oliva, BORN IN RIETI intende festeggiare ed accogliere i primi nati nel 2022 della nostra città attraverso un piccolo omaggio che li accompagnerà nei primi mesi di vita.

Tramite questa collaborazione infatti, verranno regalate delle tutine da neonato brandizzate con i loghi dei partner e la scritta “BORN IN RIETI” ai primi 50 nati nel 2022 presso l’Ospedale di Rieti.

Il GM della NPC Rieti Pallacanestro, Gianluca Martini:

Il nostro Gruppo cerca ogni anno di fondersi sempre di più con il territorio. La stessa appartenenza che noi sentiamo come motivo d’orgoglio e di vanto ogni qualvolta scendiamo in campo per rappresentare questi colori. Lo sport è un driver sociale fondamentale all’interno di una città e noi vogliamo salutare i nuovi arrivati con la speranza che questi valori possano toccare anche le future generazioni. Mi piace pensare che un giorno, riguardando questa tutina, possano trovare lo stimolo per diventare giocatori, dirigenti o tifosi di una realtà in continua crescita”.

Il saluto e lo splendido appoggio arriva dall’ASD Arieti Rugby attraverso una nota che condividiamo con estremo piacere:

La società Asd Arieti Rugby 2014, impegnata nell’attività sportiva del rugby nella nostra città, è lieta di inaugurare il nuovo anno consegnando a tutti i nuovi nati del 2022 una tutina benaugurante con l’auspicio che il nuovo anno sia foriero di gioia, spensieratezza e serenità per tutta la nostra collettività. L’augurio è che i valori più rappresentativi dei nostri sport di squadra quali il Sostegno, la Cooperazione e l’Umiltà regnino sempre tra tutti Noi. Auguri di Buon Anno”.

Le parole del Dott. Cosimo Oliva:

Nascere a Rieti? Perché no! Perché partorire il proprio figlio in un contesto diverso dalla propria città, dalla propria famiglia, dai propri affetti, se non sussiste una reale necessità? È questa la domanda che mi sono posto da Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale San Camillo De Lellis di Rieti in considerazione soprattutto del fatto che l’Ospedale ha a disposizione una Sala Parto tecnologicamente avanzata e un’equipe ostetrico-ginecologica e neonatologica perfettamente all’altezza. “BORN IN RIETI” ha l’obiettivo di ampliare e recuperare il senso di appartenenza alla comunità di Rieti attraverso un piccolo gesto di grande significato sociale. Collaborare per la realizzazione di questa iniziativa con un’associazione sportiva come NPC Rieti Pallacanestro è stato facile sia per la grande disponibilità del presidente Giuseppe Cattani sia perché lo sport ha già in sé radicati valori come il senso del gruppo, della comunità e della solidarietà. È proprio in questo spirito di collaborazione e di comunità che accanto al logo della squadra di basket sulla tutina è impresso anche il logo degli Arieti Rugby e dell’Ospedale San Camillo De Lellis, che ha supportato al suo nascere l’idea e rappresenta un patrimonio della comunità reatina“.

Comunicato e dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Npc Rieti.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.