Olimpia Milano: tra conferme e nuovi arrivi, avanza il "nuovo corso" di Messina

Proseguono le grandi manovre dell’Olimpia Milano sul fronte del mercato. Le voci di un arrivo imminente di Zach LeDay, infatti, si fanno sempre più insistenti. Sembra che le trattative con il giocatore americano siano in corso già da diversi giorni e potrebbero chiudersi molto presto con un esito positivo. Dopo l’ingaggio di Ettore Messina messo a segno l’anno scorso, l’ufficializzazione del rinnovo del contratto di Jeff Brooks e il recentissimo passaggio in biancorosso del capitano azzurro Gigi Datome, l’AX Armani Exchange continua a fare sul serio, aspirando per la prossima stagione a vincere EuroLeague e Scudetto. Ma andiamo con ordine.

 

Il “nuovo corso” di Messina per tornare tra le grandi d’Europa

Dopo il risultato deludente della stagione 2018/2019, l’anno scorso la società milanese ha sciolto in modo consensuale il contratto dell’ex allenatore Simone Pianigiani. A sostituirlo ha chiamato l’ex CT della Nazionale, Ettore Messina, con l’obiettivo di imprimere un cambio di passo al club di Giorgio Armani e avviare un “nuovo corso”. Nominato “President of Basketball Operations” e capo allenatore della prima squadra fino al 2022, Messina lasciò chiaro fin dall’inizio che durante questi tre anni avrebbe fatto di tutto per portare l’Olimpia a ricoprire di nuovo un ruolo di primissimo piano sia in Europa, dove non gioca i playoff dal 2014, sia in Serie A, dove è ormai da anni una delle favorite dalle quote delle scommesse di basket.

 

 

Tornato in Italia dopo 15 anni di esperienza all’estero, Messina non ha certo bisogno di presentazioni. Tra le altre cose, può vantarsi di essere stato allenatore del Real Madrid e del CSKA Mosca, consulente dei Lakers e, sempre in NBA, vice di Gregg Popovich nei San Antonio Spurs. Nominato due volte allenatore dell’anno in EuroLeague (2006 e 2008), ha vinto quattro volte la massima competizione europea per club, quattro volte il campionato italiano, sei volte il titolo russo, tre volte la VTB League (la massima competizione per club dell’Est Europa), sette volte la Coppa Italia, due volte la Coppa di Russia ed è arrivato per ben 11 volte alla Final Four di EuroLeague. Che sia intenzionato ad andare fino in fondo lo dimostrano anche le recenti notizie di mercato.

 

Conferme ufficiali e nuovi arrivi: Brooks, Punter, Datome e LeDay

Tra le notizie più importanti vi è senz’altro la conferma, resa ufficiale pochi giorni fa, di Jeff Brooks. Giocatore americano naturalizzato italiano, Brooks è nato a Louisville nel 1989, è alto 2,03 metri e gioca in Europa dal 2011. Dal 2018 è a Milano, dove finora ha giocato oltre 40 partite e segnato più di 250 punti. Nell’estate dello stesso anno ha esordito con la Nazionale italiana, mettendo a segno 16 punti contro la Polonia. Con lui in squadra, Messina può contare su un’ottima prestanza fisica sotto canestro, un alto livello tecnico e una grande precisione nel tiro.

 

Di poche settimane fa è invece la notizia, pubblicata sul sito ufficiale dell’Olimpia Milano, dell’acquisto della guardia Kevin Punter con un contratto annuale. Nato a New York nel 1993, Punter è altro 1,93 e proviene dalla Stella Rossa di Belgrado, squadra con la quale nella stagione scorsa ha giocato 12 partite, segnando una media di 15,9 punti a partita, con una percentuale del 48,1% nei tiri da tre e dell’89,4% nei tiri liberi. In Europa dal 2016, ha già giocato in Italia nel campionato 2018/2019 con la Virtus Bologna, oltre che in Belgio, Polonia e Grecia. Torna ora in Italia dopo aver vinto due volte la Basketball Champions League (con l’AEK Atene, 2017/2018 e proprio con la Virtus Bologna, 2018/2019).

Anche la trattativa per Luigi Datome viene data per conclusa, dopo che la squadra turca del Fenerbahçe ha dato il proprio assenso al trasferimento. Con questa operazione, Datome, capitano della Nazionale dal 2013 ed ex NBA (ha militato nei Boston Celtics e nei Detroit Pistons) torna così in Italia dopo sette anni di esperienza all’estero. Classe 1987, ha collezionato in azzurro ben 175 presenze e segnato 1579 i punti. Per la squadra milanese si tratta di un punto di svolta fondamentale. L’arrivo di questo campione, infatti, comporta un aumento importante del valore della squadra e della sua competitività a livello nazionale e internazionale.

 

 

Le novità, però, non finiscono qui. Nelle prossime ore scopriremo se entrerà nella rosa di Messina anche Zach LeDay, come molte fonti danno ormai per certo. Nato a Dallas nel 1994, ha appena vinto il campionato lituano e la Coppa di Lituania con lo Žalgiris Kaunas. Alto 2,02 metri, il giocatore statunitense è ancora ufficialmente legato al club lituano, ma a quanto pare la trattativa sarebbe già piuttosto avanzata, con l’Olimpia pronta a chiuderla in qualunque momento.

Il nuovo corso dell’Olimpia Milano sta già dando i suoi frutti a livello di mercato. Nei prossimi mesi vedremo se arriveranno anche i risultati e se Messina riuscirà a centrare i due importanti obiettivi che si è prefissato per la prossima stagione.

Commenta
(Visited 201 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.