Orlandina, vittoria al supplementare contro Mantova. Sodini: "Più arrabbiato che contento!"

“Ancora un incredibile finale al PalaFantozzi porta l’Orlandina Basket a conquistare la sesta vittoria nelle ultime sette partite, battendo Mantova 102-98!

Questa volta i biancoazzurri trionfano all’overtime, dopo aver sprecato un vantaggio di 12 lunghezze nel terzo periodo. Gli ospiti rimontano e con un libero di Cortese pareggiano la gara al 40’. Il tiro di Johnson non va a bersaglio e si va al tempo supplementare dove, oltre al solito Floyd, sale in cattedra Celis Taflaj, con due canestri a dir poco decisivi per la conquista dei due punti in classifica.

Orlandina che sale adesso a 14 punti in classifica. Sei gli uomini in doppia cifra per coach Sodini: top scorer ancora una volta Jordan Floyd con 34 punti, mentre Johnson ne segna 22. 12 e 9 rimbalzi per Abdel Fall, 11 a testa per Gay e Taflaj, 10 per Laganà.

L’Orlandina proverà a confermarsi già da giovedì 28, quando scenderà in campo a Tortona. Palla a due alle ore 19.30. […]

Le parole di coach Sodini al termine della gara: «E’ stata una partita che mi lascia più arrabbiato che contento. Devo fare due ragionamenti distinti: uno di carattere tecnico che riguarda la periodizzazione, noi sapevamo che questa settimana avremmo potuto avere qualche difficoltà dal punto di vista della stanchezza fisica. Questo però non si è visto, almeno a livello tecnico, ma si è notato a livello di atteggiamento dati che ci siamo mostrati troppo nervosi, anche quando eravamo sul +14 nel terzo quarto.

Questo non mi è piaciuto, ecco perché sono più arrabbiato che contento oggi, posto che vincere fa sempre bene. Una squadra che ha vinto 6 delle ultime 7 partita è ovvio che ha qualcosa dentro di speciale, ma appunto per questo io devo pretendere di più da loro. Ora ci attendono due trasferte e questo non deve essere l’atteggiamento con cui andiamo a giocare a Tortona e Casale Monferrato.

Abbiamo segnato 102 punti, Floyd è un giocatore eccezionale, ma vorrei togliergli le 9 palle perse. La direzione è quella giusta, Jordan magari sarà l’MVP o il miglior realizzatore dell’intera Serie A2, ma il mio compito è spingerlo oltre, così come vale anche per gli altri ragazzi. Menzione speciale per Celis Tafalj e i suoi canestri decisivi nell’overtime.»

Orlandina Basket – Staff Mantova 102-98 (14-17; 49-41; 68-67; 87-87)

Orlandina Basket: Ravì n.e., Taflaj 11, Gay 11, Floyd 34, Laganà 10, Johnson 22, Del Debbio, Triassi n.e., Lo Iacono n.e., Fall 12, Dore n.e., Moretti 2. Coach: Marco Sodini.

Staff Mantova: Infante 3, Ceron 16, James 13, Ferrara 2, Ghersetti 18, Maspero 1, Cortese 15, Bonacini 15, Weaver 15, Ziviani n.e. Coach: Emanuele Di Paolantonio”.

Fonte: Ufficio Stampa Orlandina Basket

Commenta
(Visited 68 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.