Orzinuovi, già retrocessa, sconfitta con onore dall'ambiziosa Scafati

ORZINUOVI – Fine di una stagione tormentata. Con una buona prova davanti al proprio pubblico pur risoltasi con una sconfitta e un ‘uscita a testa alta dal campionato di A2. L’Agribertocchi Orzinuovi, già retrocessa, perde dall’ambiziosa Scafati capolista del girone verde per 70-89 e ripartirà dalla serie B dopo tre stagioni in A2. La compagine di un paese della bresciana di circa 15 mila abitanti si congeda però dalla A2 non senza la soddisfazione di essersi guadagnata, lo scorso campionato, un posto tra le prime otto che hanno disputato la “Coppa Italia”. Ora , per i lombardi, partirà la fase della ricostruzione con annesso auspicio sportivo di vedere la squadra ricalcare al più presto i campi della A2. Scafati , invece, ha la testa totalmente proiettata ai playoff dove intende farsi valere per salire sul treno che conduce alla LBA.

 

PRIMO QUARTO- Orzinuovi già retrocessa in B da tempo ma desiderosa di chiudere in bellezza con una vittoria di prestigio davanti al suo pubblico. Scafati in rampa di lancio per la promozione in LBA. Rebec stecca una tripla. Mobio sblocca il risultato a favore dei campani con un tiro libero dopo un minuto, Renzi  risponde con una tripla. Scafati si riporta però subito in parità: 3-3 dopo un minuto e mezzo di gioco. Tripla di Clarke e i campani si mantengono in quota. Sandri sfodera una tripla in risposta ma Clarke infila la seconda bomba consecutiva: 9-10 dopo tre minuti e mezzo. Mobio colpisce anch’egli dall’arco e Baldassarre risponde, botta e risposta di triple. Giordano porta Orzinuovi avanti di un punto sul 14-13 a metà quarto. Scafati si riporta avanti. Mobio schiaccia i punti del più tre ospite. Giordano si prende canestro e libero aggiuntivo però lo fallisce, Orzinuovi continua a onorare al meglio il campionato nonostante l’ormai certa retrocessione. Mobio subisce fallo e va in lunetta e ne mette due su due. Scafati è sul più tre. Tripla di Renzi e Orzinuovi pareggia, l’ex Trapani ha la possibilità di completare il gioco da quattro prendendosi anche il libero aggiuntivo. Renzi completa il gioco da quattro e l’Agribertocchi si porta sul più uno, Daniel risponde però subito: 20-21 a tre minuti dal primo mini intervallo. Daniel si prende canestro e libero aggiuntivo sbagliandolo. Renzi schiaccia il canestro del 22-23 riavvicinando i suoi. Scafati affonda ulteriormente la lama portandosi sul più sei. Coach Bulleri chiama il timeout. Daniel semina Janelidze e Scafati si porta a otto incollature di vantaggio. Ikangi schiaccia in contropiede e Scafati si porta in doppia cifra sul 22-32 con cui si chiude il primo quarto.

 

SECONDO QUARTO – L’ex Ferrara Baldassarre segna i primi punti del quarto dopo due minuti con una tripla, Rossato risponde subito aggiudicandosi anche il libero aggiuntivo che trasforma: 25-35 dopo due minuti e mezzo. Renzi va in lunetta e ne mette uno su due. Baldassarrre anticipa Mobio e Orzinuovi si riporta a meno sette. L’ex Tortona e Udine Mobio rimette a più nove gli ospiti. Giordano ne mette altri due e gli orceani provano a restare in scia ai campani. Mobio approfitta di un errore del nuovo entrato Wickramanayage e va a schiacciare: 30-41 a metà gara e nuovo timeout chiamato da Bulleri. Alla ripresa Mobio dimostra di averci preso gusto con le schiacciate. Una tripla di Renzi porta Orzinuovi a meno dieci. Baldassarre schiaccia rimettendo gli orceani in corsa, tripla di risposta di Scafati ed è il 35-46 a tre minuti dall’intervallo lungo. Rebec sigla i punti del meno nove. Orzinuovi gioca con determinazione come se fosse una partita determinante per il campionato onorando la prestazione. Rebec subisce fallo dall’ex Bergamo Parravicini e va in lunetta: due su due e Orzinuovi va a meno sette. Perrino esordisce nella partita per i campani con una tripla dall’angolo, per lui sono i suoi primi punti di stagione. Giordano segna due punti per Orzinuovi ed è il 41-49. Giordano stecca da sotto, l’ex Verona Janelidze è ben appostato e infila il tapin. Mobio, in avvitamento, mette i campani sul più otto. E’ sempre lui, poi, in fase difensiva, a commettere fallo su Rebec che va in lunetta e ne mette due su due. Monaldi fallisce una tripla sulla sirena. Scafati va all’intervallo lungo avanti per 51-45.

 

TERZO QUARTO – Daniel porta Scafati sul più otto che diventa subito più dieci: 45-55 dopo un minuto e mezzo. Fallo di Rebec su Daniel che va in lunetta e ne mette due su due. Tripla dall’angolo di Baldassarre e Orzinuovi dimostra di voler vendere cara la pelle. Ambrosin, in penetrazione, porta Scafati sul più tredici. Mobio, in contropiede, firma i suoi ventidue punti parziali. Coach Bulleri chiama il timeout. Orzinuovi cerca di riprenderla portandosi a meno nove. Rossato porta Scafati di nuovo avanti in doppia cifra sul più undici. Ikangi colpisce da tre ed è il 54-68 a tre minuti da fine quarto. Reverse di Daniel e Scafati allarga il fossato. In penetrazione Ikangi segna il più diciotto e Bulleri chiama un nuovo timeout per cercare di limitare il passivo orceano sul punteggio di 54-72. I campani sono ormai in controllo totale della gara e allungano fino al più venti a poco più di un minuto dalla fine del terzo quarto che termina sul 54-74.

 

ULTIMO QUARTO – Rebec serve Janelidze che affonda la lama. Scafati si mantiene al largo ma Orzinuovi prova a limitare il passivo con una tripla di Rebec  che vale il 65-78. Parravicini ripristina il più quindici. Mobio, in girata, porta Scafati sul più diciassette portando il suo score personale a ventotto punti. Parravicini stecca ma Mobio, ben appostato e valore aggiunto di Scafati nella sfida della serata, ribadisce a canestro. Parravicini rincara la dose e Scafati è avanti per 89-65 a due minuti dal termine. Wickramanayake scuote il “Pala Bertocchi” con una tripla. Il giovane Spinoni si prende i primi due punti della carriera.  Scafati si impone per 89-70. Orzinuovi si congeda dalla serie A2 e ripartirà dalla cadetteria ma esce a testa alta dal campionato dopo tre stagioni.

 

ARBITRI

Pasquale Pecorella di Trani (BT), Giulio Giovannetti di Rivoli (TO) e Massimiliano Spessot di Gradisca d’Isonzo (GO)

 

 

TABELLINO

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Renzi 16, Baldassarre 16, Rebec 12, Giordano 8, Janelidze 7, Sandri 6, Wickramanayake 3, Spinoni  2, Martini, Trebeschi. Coach: Massimo Bulleri.

Tiri liberi: 6 su 12, rimbalzi 33 (Baldassarre 7), assist 15 (Rebec,  Giordano 4).

GIVOVA SCAFATI: Mobio 33, Daniel 12, Clarke 10, Ikangi 9, Rossato 9, Parravicini 7, Monaldi 4, Perrino 3. Ambrosin 2, Cucci. Coach: Alessandro Rossi.

Tiri liberi: 6 su 8, rimbalzi 44 (Mobio 13), assist 11 (Monaldi 4).

Mobio in doppia doppia

 

 

 

 

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.