Pallacanestro Cantù in cerca di riscatto: domani al PalaDesio il derby con l'Urania Milano

La S.Bernardo-Cinelandia Park si appresta ad affrontare al “PalaBancoDesio” il suo secondo impegno casalingo consecutivo: l’Urania Milano la prossima avversaria dei biancoblù, pronti a rifarsi dopo la bruciante sconfitta interna contro la Bakery Piacenza rimediata nel turno precedente. Per l’occasione, la compagine allenata da coach Marco Sodini giocherà per la prima volta in questo campionato, Girone Verde di Serie A2, una partita infrasettimanale; la palla a due della sfida con l’Urania, infatti, valevole per la dodicesima giornata, è in programma a Desio martedì 21 dicembre alle ore 20:45.

In panchina a guidare la squadra milanese siede un allenatore molto giovane ma altrettanto preparato: Davide Villa, 38 anni, all’Urania dal 2017, protagonista nel 2019 della storica promozione in Serie A2. I meneghini, ribattezzati “Wildcats”, giocano le proprie partite casalinghe al “PalaLido” di Milano, impianto iconico situato in piazza Stuparich senz’altro ricco di storia e fascino; la struttura, oggi nota anche come “Allianz Cloud” per motivi di sponsorizzazione, è stata ampiamente ristrutturata e riaperta due anni fa, proprio in concomitanza con la promozione dell’Urania nel secondo campionato nazionale.

QUI CANTÙ – A presentare il prossimo impegno di campionato coach Sodini e il centro Marco Cusin, partito titolare per la prima volta in stagione lo scorso weekend; di seguito i loro commenti.

Sodini: «Affrontiamo la partita con Milano in un momento in cui la nostra centratura deve essere necessariamente su noi stessi; nelle ultime settimane abbiamo subito un rallentamento rispetto al nostro processo di crescita rispetto a come e a quanto lo vorremmo avere. Abbiamo ancora un primato da difendere e un obiettivo, la qualificazione alla Coppa Italia, da centrare. Occorrerà, pertanto, incanalare tutta la nostra attenzione al fine di limare tutti quei difetti che, nell’ultimo periodo, non ci hanno permesso di essere performanti come avremmo voluto. Cerchiamo, quindi, di avere grande propositività, portando il massimo rispetto a una squadra, l’Urania, che ha sul perimetro le sue armi principali. Dobbiamo essere soprattutto consistenti, limitando il più possibile le nostre pause, nel corso di una partita. Vogliamo, inoltre, riprendere il feeling con la vittoria che, in questa stagione, abbiamo avuto così tante volte».

Cusin: «Martedì sera ci troveremo di fronte una buona squadra, senz’altro desiderosa di venire a Desio per metterci in difficoltà, utilizzando tanta energia. Noi, però, dobbiamo pensare solamente a noi stessi. Nello specifico, dovremo essere bravi a muovere bene la palla in attacco e ad alzare il livello della nostra aggressività in difesa, cosa sicuramente venuta meno nelle ultime due partite. Il nostro obiettivo è quello di tornare subito alla vittoria».

L’AVVERSARIA – Nel roster milanese, composto da tanti giovani ma anche da numerose figure di grande esperienza, spiccano alcuni profili molto noti alla categoria. Uno di questi è Matteo Montano, 30 anni tra meno di due mesi, di ruolo play-guardia, sicuramente un veterano per l’A2, campionato in cui è salito alla ribalta grazie alle annate alla Fortitudo Bologna seguite da un biennio importante a Ravenna. Alla sua terza stagione consecutiva con i colori dell’Urania, Montano è una sorta di bandiera per l’ambiente rossoblù. In squadra ha un ruolo molto simile anche il triestino Stefano Bossi, altra pedina che ben conosce la categoria: classe 1994, playmaker, Bossi produce in media oltre 10 punti a partita, con quasi 5 rimbalzi catturati e 3.5 assist di media; in passato ha giocato principalmente per Trapani. Completano un reparto esterni di qualità il classe 2000, ex Reggio Emilia, Alessandro Cipolla, e l’americano Aaron Thomas, 30enne nativo di Cincinnati, Ohio. Quest’ultimo, con 19 punti a partita, è il top scorer della squadra. Dopo Virtus Roma, Scafati e Poderosa Montegranaro, dove ha sempre segnato almeno 20 punti di media, Thomas è a Milano per vivere la sua quarta esperienza in Serie A2, di cui resta sicuramente uno dei principali protagonisti; nell’ultima partita contro Udine non è sceso in campo per via di un infortunio. Tornando a Cipolla, guardia-ala di due metri di altezza, il prodotto uscito dal settore giovanile dell’Aurora Desio gioca in media 25’, in cui totalizza 4.7 punti, 3.7 rimbalzi e 1.9 assist a partita. Nel reparto lunghi trovano tanto spazio il pivot Paolo Paci, 31 anni, 208 cm, e l’ala-centro Giorgio Piunti, anche lui classe ’90. Paci, il cui minutaggio si aggira sui 23’, segna 7.5 punti di media, cui si sommano 4.6 rimbalzi; lo scorso anno era alla Sebastiani Rieti, in Serie B. Quanto a Piunti, che sfiora la doppia cifra di media per punti, la sua scheda parla di un “quattro” perimetrale solito a tirare anche da tre. Quindi, lo sloveno Mitja Nikolic, fratello di Aleksej Nikolic, ex tra le altre di Bamberg e Partizan, visto anche in Italia con la canotta di Treviso nella stagione 2019-’20. Mitja Nikolic è giocatore sin qui da 12.4 punti, 5.4 rimbalzi e 3 assist di media; il suo identikit lo rende un po’ un ibrido tra un esterno e un lungo; è inoltre alla sua sesta maglia in Serie A2, se si considera anche il suo breve trascorso a Verona, dove, seppur da aggregato, aveva iniziato la stagione corrente. In passato nel giro anche della Nazionale slovena, con cui ha preso parte nel 2015 a un Europeo, Nikolic ha senza dubbio dato il meglio di sé con i colori di Treviglio. Infine, nelle rotazioni di coach Villa trovano spazio saltuariamente anche i giovani Lionel Abega, Francesco Gravaghi e Daniele Pesenato: quest’ultimo, classe 2001, è sostanzialmente il centro di riserva, mentre Abega e Gravaghi sono entrambi due esterni di ottima prospettiva. Abega è un ‘04, Gravaghi un ‘03.

MEDIA E INFO GENERALI – A dirigere l’incontro di martedì sera gli arbitri Marco Pierantozzi, Michele Centonza e Chiara Maschietto. Come di consueto, il match sarà trasmesso sulla piattaforma (a pagamento) LNP Pass; radiocronaca sulle frequenze FM 89.600 (Lombardia) di Radio Cantù o sul sito radiocantu.com.

Sito Ufficiale Pallacanestro Cantù
Commenta
(Visited 149 times, 1 visits today)

About The Author