Pallacanestro Crema al derby lombardo contro Lumezzane

Secondo match consecutivo al PalaCremonesi. A contendersi i due punti in palio due squadre in salute, i leoni cremaschi reduci da due vittorie consecutive e la Luxarm Lumezzane dell’identico ruolino di marcia, comprendente anche la prestigiosa affermazione sul campo di Orzinuovi.
Per la Logiman Crema sarà ancora un incontro nel quale stringere i denti a causa delle rotazioni corte, dopo la rinuncia a Mascherpa e la non disponibilità di Ivanaj, ma le ultime prestazioni hanno portato punti buoni per l’ingresso nella zona playoff e morale.
Mercoledì si è vista una formazione micidiale nel tiro dalla lunga distanza, come mai quest’anno, e tutti hanno preso maggiore responsabilità e sicurezza.
Lumezzane sopravanza in classifica Crema di due punti e dopo una stagione di assestamento mira ad un campionato tranquillo, con vista sulla post-season più nobile.
La formazione allenata da coach Saputo ha nella solidità difensiva la propria caratteristica migliore, visto che con 72.8 punti subiti a gara si trova al terzo posto tra le migliori difese del torneo.
La Luxarm rappresenta un riuscito mix di esperienza, talento e gioventù.
Le prime due doti sono fornite dalle guardie Mastrangelo, miglior marcatore della squadra con 16.3 punti a partita e Scanzi, ex capitano di Brescia, che lo segue con 14.8.
L’ex Crema Perez sembra aver ritrovato la forma fisica purtroppo mai espressa nella passata stagione e fornisce classe e fantasia, oltre a produrre 13.6 punti a partita. Buono anche il rendimento del centro Dilas, 12.2 punti e 5.3 rimbalzi per match.
Completano il pacchetto degli uomini più utilizzati da coach Saputo l’ala Maresca ed il play guardia Ciaramella, a Crema nella stagione 2017/18.
Con una classifica estremamente fluida, che vede la Logiman appaiata ad altre due squadre a quota 10 e seguita a quota 8 da altre tre formazioni l’incontro di domenica appare già piuttosto delicato ed in grado di indirizzare la stagione dei rosanero.
Commenta
(Visited 49 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.