Pallacanestro Crema, sconfitta a San Vendemiano

La Pallacanestro Crema parte con il piede sbagliato nel primo incontro del 2022 e cede nettamente di fronte alla forte Rucker San Vendemiano.

Le difficoltà offensive, acuite dall’assenza di Venturoli, hanno condannato la banda di Ghizzinardi, nettamente superata dopo un primo tempo abbastanza equilibrato.

I veneti hanno innestato il turbo a fine primo quarto subendo poi il tentativo di rimonta cremasco, basato soprattutto su una buona difesa, capace di tenere a secco i padroni di casa per alcuni minuti. La sterilità offensiva dei rosanero non ha però consentito l’aggancio e la Rucker ha aumentato progressivamente il vantaggio, chiudendo il match sul 70 a 57.

Fine partita con coach Ghizzinardi: “Abbiamo approcciato bene il match, perché abbiamo tenuto San Vendemiano fuori ritmo, sporcando un po’ la loro pulizia tecnica e costringendoli a fare scelte differenti da quelle che avrebbero voluto fare.
Se al 18′ eravamo sotto di due punti significa che si stava facendo una buona partita dal punto di vista difensivo e a livello di scelte si è fatta una buona partita anche offensivamente, visto che i tiratori erano smarcati. Poi purtroppo si è realizzato troppo poco.
Dopo, come spesso capita, abbiamo commesso errori imperdonabili ed abbiamo messo in partita Sanguinetti, che libero ha messo due triple di fila ed essendo un giocatore di striscia non si è più fermato. Nel secondo tempo poi la qualità del nostro gioco è calata, la circolazione di palla è peggiorata e la forbice con gli avversari si è allargata.
Speriamo che Venturoli sia disponibile per il prossimo incontro “.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.