Il Panathinaikos a Milano, Messina: "Fondamentali questi due aspetti"

La quarta settimana con doppio impegno di EuroLeague, l’Olimpia la affronta tutta in casa, cominciando dalla sfida al Panathinaikos Atene che ha appena battuto sul suo campo, in modo convincente, l’Alba Berlino. L’Olimpia è reduce a sua volta dal successo di Monaco e insegue la decima vittoria stagionale contro una squadra in forma che ha vinto due delle ultime tre partite, perdendo a Mosca e in questo periodo ha anche vinto il derby con l’Olympiacos in campionato. La partita vinta nell’ultimo turno a Monaco ha confermato l’indole difensiva dell’Olimpia che è 8-1 quando ha subito 74 punti o meno (l’unica sconfitta è maturata proprio a quota 74, a San Pietroburgo) ed è 0-4 quando ha concesso più di 74 punti. E’ una partita particolare anche per alcuni giocatori singoli, anche se l’uomo più atteso, Dinos Mitoglou, ovviamente non è disponibile. Lo è però Ben Bentil, 17 punti nelle prime due uscite in maglia Olimpia. Servirà tantissimo, insieme agli altri lunghi, contro una batteria capitanata dall’ex prima scelta Georgios Papagiannis, primo rimbalzista, terzo stoppatore, con quattro doppie doppie in stagione di cui due nelle ultime tre partite.

NOTE  Si gioca martedì 14 dicembre alle 20:30 al Mediolanum Forum con diretta su Sky Sport, Now Tv, Eleven Sports. Per i biglietti clicca qui.

COACH ETTORE MESSINA – “Il Panathinaikos è una squadra che viene da alcune buone prestazioni, è molto grande dal punto di vista fisico e sa usare bene i suoi lunghi sia in attacco che in difesa. Con una difesa a zona, anche match-up, molto efficace ha ribaltato e vinto il derby di Atene di campionato. Ci aspettiamo una partita complessa in cui, una volta di più, controllare i rimbalzi e creare tiri aperti sarà fondamentale per provare a vincere la partita”.

KYLE HINES – “Il Panathinaikos è una squadra storica, sempre temibile, e soprattutto in EuroLeague non è mai facile vincere una partita, indipendentemente dalle circostanze. Per cui dovremo fare attenzione, ricordando che la stagione è una maratona, non uno sprint, e dobbiamo usare la nostra esperienza per gestire calendario, situazioni, avversari”. […]”.

Fonte: ufficio stampa Olimpia Milano

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.