Perugia, coach Monacelli: "Mi porto dietro tante note positive, ecco quali"

Partita difficile doveva essere. E partita difficile è stata. Per il certificato valore dell’avversario: la Vigor Matelica. Per l’assenza, inoltre, di capitan Marsili che rientrerà nel 2020. Il Grifo cade dunque nell’ultima gara del 2019 pur se non sfigura affatto al cospetto di un avversario chiaramente superiore ma che è stato comunque limitato dalla buona prova offerta dai grifoni. Il modo giusto e maturo (un aspetto da non sottovalutare per una squadra molto giovane) per reagire dopo il brutto ko di settimana scorsa contro Sambenedetto. “Le risposte che cercavo ci sono state – precisa coach Monacelli -. Abbiamo messo in difficoltà una squadra forte. E’ mancato un po’ di cinismo, non abbiamo approfittato dell’ottimo lavoro fatto traducendolo in punti. Abbiamo costruito dei buoni tiri, dobbiamo crescere nella lettura delle situazioni che sono a noi favorevoli per produrre canestri”. L’allenatore del Grifo prosegue nell’analisi della gara: “La partita è stata preparata sui loro giocatori più importanti e siamo riusciti a limitarli. Mi porto dietro tante note positive come la buona prestazione di Lorenzo Righetti che è tornato ai suoi livelli, quelli che ci aspettiamo. Spagnolli continua a crescere. Peccato per essere obbligati a gestire Trevisan per via di qualche problema fisico, un giocatore che potrebbe ancora di più”.

 

Vigor Matelica-Perugia Basket 63-43 (21-15, 17-7, 12-10, 13-11)

Arbitro: Simone Antimiani e Geremia Ciaralli.

Vigor Matelica: Donaldson E. 11, Donaldson S. 4, Boffini 3, Gattesco 8, Pelliccioni 8,  Monacelli 11, Poeta, Strappaveccia, Cocciale, Vissani 5, Di Grisotomo 8, Laguzzi 5. All. Cecchini, ass. Carsetti.

Perugia Basket: Versiglioni 5, Righetti L., 11, Spagnolli 10, Gomez 2, Righetti T. 3, Buca 7, Pennicchi, Ciofetta, Marsili, Trevisan 5, Hanelli. All. Monacelli, ass. Boccioli.

Fonte: Ufficio Stampa Perugia Basket

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.