Pesaro, Banchi: "Due vittorie non devono spegnere il nostro fuoco"

Presso la sala stampa della Vitrifrigo Arena il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro Luca Banchi ha presentato l’anticipo dell’11^ giornata del campionato di Serie A che sabato 11 dicembre alle 20:00 al Palaverde vedrà i biancorossi sfidare la Nutribullet Treviso.

“Questa settimana finora ci siamo allenati sempre senza Delfino. La squadra sta cercando di portare avanti il suo programma, al momento non sappiamo se Carlos potrà essere di supporto in un match che ci attendiamo intenso e complicato dato che in casa Treviso viene da una striscia di vittorie considerevole. Ovviamente se ce ne fossero le condizioni il nostro capitano sarà della partita. Lamb deve capire ancora come inserirsi al meglio nel nostro sistema di gioco ma sono state giornate di lavoro importanti anche per lui, per permettergli di compiere un passo avanti per essere di sostegno alla squadra in questi giorni di emergenza. Domenica contro Varese uno dei protagonisti è stato Demetrio; Leonardo si è conquistato la stima e il rispetto con il lavoro quotidiano e anche grazie alla grande competenza e qualità di tutto il gruppo societario”.

“Sabato sera affronteremo una delle migliori difese del campionato, Treviso sta proseguendo sulla scia di quanto fatto di buono nella scorsa stagione e senza dubbio poter contare sullo stesso coach rappresenta un punto di forza ulteriore. Treviso è una realtà virtuosa della nostra pallacanestro per l’identità e lo stile che sta dimostrando e ha dalla sua sempre il grande sostegno del pubblico, senza dimenticare quanto di buono sta facendo in Champions League”, ha analizzato Banchi in vista del match di sabato sera.

“Non dobbiamo commettere l’errore di pensare di aver risolto tutti i nostri problemi – ha proseguito il coach biancorosso – l’organico ha visto alcune modifiche, ci sono stati tanti motivi di stress che inevitabilmente hanno inciso sulla nostra squadra. Dobbiamo pensare alle partite che ci attendono fino alla fine del girone di andata, alcune contro formazioni di massimo livello. Dobbiamo trovare il giusto rendimento individuale e come collettivo per competere in un campionato molto impegnativo; finora abbiamo leggermente alzato l’asticella. Dobbiamo dare il massimo di noi stessi per proporre la miglior versione di noi stessi. Due vittorie non possono bastare per spegnere il nostro ‘fuoco’. Ogni giorno dobbiamo lavorare per essere sempre migliori”, ha concluso il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Commenta
(Visited 69 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.