Pesaro in trasferta contro la Virtus, Banchi: "Serve la determinazione di chi vuole competere"

Il Coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Luca Banchi, presenta l’anticipo della 7^ giornata del campionato di Serie A che domani alle 20:00 al PalaDozza vedrà i biancorossi sfidare i campioni d’Italia della Virtus Segafredo Bologna.

“Veniamo da una settimana di lavoro intenso anche sulla base di quanto visto contro Trento in modo da trovare quella continuità che è mancata a Venezia e domenica scorsa che ci ha impedito di vincere. Qui il legame della squadra con il territorio e i tifosi è molto solido, quindi è fondamentale il senso di appartenenza al gruppo da parte dei giocatori che indossano questa maglia”.

“Domani – ha proseguito Coach Banchi – ci attende una partita contro una grande squadra come la Virtus che approccerà questa gara con grande determinazione e concentrazione. Nel match di EuroCup di mercoledì sera a Podgorica li ho visti ritrovati in termini di rendimento e qualità. Contro di noi mi aspetto una delle loro migliori versioni. Nonostante le sconfitte a Napoli e Tortona con alcune assenze, la Virtus vanta il miglior attacco del campionato anche in termini di produttività ed efficienza. In casa realizza oltre 95 punti di media con uno scarto medio di 28 punti. Affronteremo una squadra che approccerà la gara con grande lucidità fin dalle prime battute, quindi dovremo essere bravi a contenere l’urto di una formazione con grandi qualità tecnico-tattiche e fisico-atletiche. Noi dovremo avere la determinazione di chi vuole competere, sulla scia di quanto successo a Venezia”.

“Il livello e le richieste si alzano, dobbiamo mostrare assolutamente di avere le capacità di competere in un contesto come questo. La Virtus è una squadra già molto organizzata, può cambiare volto nell’arco dei 40 minuti e quindi noi dovremo riuscire a controbattere a un roster così profondo. Ad oggi vedo in noi una squadra con una sua fisionomia con giocatori extracomunitari che continueremo a schierare salvo problemi di altra natura tipo infortuni. Domani sera ritroverò Coach Scariolo con cui ci siamo incontrati poche settimane fa quando sono stato ospite della Virtus per assistere ad alcuni allenamenti. Inoltre ci siamo scambiati dei messaggi subito dopo la mia firma con la Vuelle, a ulteriore dimostrazione di quanto Sergio abbia a cuore questo club oltre a tanti ex allenatori della Vuelle. Ciò significa che il brand di questo club rimane tatuato sulla pelle di chi ha potuto farne parte da dirigente, giocatore o allenatore”, ha evidenziato Luca Banchi.

“Vedo il legame tra i tifosi e la realtà della Vuelle come un amore incondizionato. Non riesco a immaginare Pesaro senza la sua storia, senza la sua tradizione e i suoi tifosi, quindi nel match contro Trento il non aver sentito il sostegno e il supporto mi ha un po’ turbato ma non per questo limitato. Noi andremo avanti a lavorare a testa bassa per raggiungere la nostra versione migliore. Domani sera dobbiamo mostrare un volto competitivo”, ha concluso l’allenatore della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro.

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author