Sassari chiude il 2019 battendo la Vanoli. Il commento di Pozzecco e Sacchetti

Il 2019 della Serie A si è concluso ieri con il posticipo della 16° Giornata. Al PalaSerradimigni di Sassari, la Dinamo ha sconfitto la Vanoli Cremona con il punteggio di 84-74, consolidando il 2° posto in classifica a -2 dalla capolista Virtus Bologna e a +4 sulla coppia composta da Germani Brescia ed Olimpia Milano. La Vanoli, dal canto suo, resta a 16 punti, insieme alla Reyer Venezia e alla Fortitudo Bologna.

Queste le dichiarazioni del post partita, a partire da Gianmarco Pozzecco: “Prima della partita non stavo bene e immaginavo sarebbe stata complicata. Complimenti a Cremona, che ci ha messo in difficoltà con un match intenso, spesso in vantaggio; poi però ha dovuto fare i conti con il carattere dei miei ragazzi. Sono riusciti ad andare oltre la fatica; la fotografia della partita è la bomba di Vitali susseguita dai crampi. Sono ragazzi splendidi, hanno grande senso di appartenenza e la chiave è che vivono bene qui in Sardegna“.

Il pubblico ad un certo punto ci ha dato una mano enorme ed è per questo che vogliamo dedicare questa partita a tutti i tifosi, desideravamo ardentemente fare un regalo a loro per chiudere quest’anno al meglio” – prosegue il Poz – “Bucarelli in questa partita è stato l’uomo chiave in difesa: non scopriamo oggi le sue qualità ed è un valore aggiunto. Si chiude un anno con numeri straordinari, il bilancio non può che essere più che positivo e domani a mezzanotte saremo tutti felici, faremo sicuramente un brindisi a quest’annata ma immediatamente dopo penseremo a rimanere su questi livelli“.

Non è facile, ma questi ragazzi dimostrano che questo sogno è realizzabile” – conclude Pozzecco – “E’ difficile identificare l’emozione più bella del 2019, sicuramente l’abbraccio dei miei ragazzi a Treviso dopo il tecnico è una di queste. Mi godo le piccole cose e le gioie di ogni giorno che sono tante“.

Così si è espresso invece Meo Sacchetti: “Sicuramente abbiamo fatto una buona partita, ma contro la Sassari di questo momento non basta. Abbiamo patito molto la loro fisicità e tanti falli fischiati; poi, nel finale, la loro intensità è cresciuta e hanno avuto la meglio. Spero nelle prossime gare di avere più giocatori a disposizione“.

Dichiarazioni a cura di Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna.

Commenta
(Visited 51 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.