Italia, arriva la prima vittoria nella qualificazione ai Mondiali. Piegata l’Olanda

Gli Azzurri ce l’hanno fatta! Dopo tanta sofferenza e ansia, sono riusciti a sconfiggere la nazionale olandese per 75-73, a Milano. Ecco quindi che è arrivata la prima vittoria nelle qualificazioni al Mondiale dopo la sconfitta rimediata in Russia Venerdì scorso. I primi tre punti sono stati pronosticati dai principali bookmakers e casino online prodotti dalla Betsoft. L’Italia ha sempre dominato la partita, non ha mai dato la sensazione di perderla. La squadra con triple e tanto carattere la squadra di Buscaglia è sempre stata in partita, sorpassando addirittura a 2’ dalla fine. Agli azzurri per ora importa vincere, per prepararsi meglio alla doppia sfida con l’Islanda di fine febbraio.

Certamente una prestazione di alto livello da parte di tutta la formazione, tra cui Nikola Akele. L’azzurro è stato il migliore in campo, collezionando 18 punti e 6 rimbalzi. Inoltre è stata una pedina importante in attacco, così come Stefano Tonut, con 13 punti e 6 assist e tanto carattere. Non da meno Michele Vitali, meno appariscente, ma con 7 punti, 3 assist e 2 recuperi, comunque prezioso. Bene anche Amedeo Tessitori, 13 punti e 4 rimbalzi nonostante i problemi di falli, e il debuttante Mattia Udom (5 punti e 4 rimbalzi) nel primo tempo si è fatto notare anche Diego Flaccadori come play di riserva. Bisogna dare merito all’Olanda di essere rimasta a lungo in partita con grande carattere e tantissime triple (11 a bersaglio). Gli ospiti sono riusciti ad allungare grazie ad uno dei suoi uomini migliori, ovvero Hammink, che in più occasioni ha fatto penare la retroguardia italiana.

La partita

Una bellissima gara, giocata con intensità e carattere. Le due formazioni non si sono risparmiate, dando uno spettacolo degno di questo sport. Gli azzurri sembrano poter dominare quando volano sul 16-5 con Diouf a 3’43” dalla prima sirena, ma l’Olanda reagisce e torna fino a 24-23 meno di 3’ dentro il secondo quarto. La reazione dell’Italia è prepotente, come il fisico di Akele: il 42-29 che Diouf sigilla dalla lunetta diventa 47-39 alla sirena. Gli azzurri restano per 7’ senza canestri dal campo nel terzo quarto, ma l’Olanda non ne approfitta e quando Akele li sblocca gli azzurri lanciano la fuga, arrivando con Tessitori sul 62-51 a 9’ dalla fine. Gli azzurri si bloccano di nuovo e l’Olanda ne approfitta per un clamoroso ribaltone, sorpassando sul 69-67 con Van der Vuurst a 2’54” dalla fine. L’Italia si ritrova proprio sull’orlo del baratro, ristabilendo le distanze con un parziale di 7-0 alimentato da 4 punti di Akele. L’Olanda tiene vivo il match fino alla fine, col 74-73 di Franke a 5” dalla fine .

ITALIA-OLANDA 75-73

(22-18, 47-39, 60-50)

Italia: Akele 18, Pajola 7, Tonut 13, Udom 5, Vitali 7, Alviti, Candi, Diouf 4, Flaccadori 6, Gaspardo 2, Tessitori 13, Mascolo ne.

Olanda: Franke 6, De Jong 14, Kherrazi 2, Hammink 19, Kloof 11, van der Vuurst de Vries 4, Zegeren 2, Williams 3, Schaftenaar R. 9, Schaftenaar O. 3, Kok, Vliet ne.

Commenta
(Visited 49 times, 3 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.