Milano avanza in semifinale chiudendo la serie contro Reggio Emilia, le parole di Caja e Messina

Le dichiarazioni nel post partita dei coach di Olimpia Milano e UNAHOTELS Reggio Emilia, dopo il successo che è valso ai lombardi la vittoria della serie e l’accesso in semifinale.

Coach Attilio Caja (UNAHOTELS Reggio Emilia): “Anzitutto complimenti a Milano, ha dimostrato di rispettarci giocando da grande squadra, e faccio loro gli auguri per il proseguo di stagione. La nostra annata finisce qui, alla luce di quanto visto ai playoff credo che vada rimarcato quanto di buono abbiamo ottenuto perché abbiamo giocato per mesi con diversi infortuni e siamo riusciti a fare cose incredibili, andando sopra ogni aspettativa e giocando una pallacanestro di livello altissimo. Ho ringraziato tutti i ragazzi, più volte, per quello che hanno fatto, è stata un’annata dura ma gratificante. Devo ringraziare anche i miei collaboratori, lo staff sanitario e la società, in particolare Della Salda che ha avuto fiducia in me l’anno scorso chiamandomi su questa panchina. Spero di aver ripagato questa fiducia con la salvezza della scorsa stagione, la finale di Europe Cup e la qualificazione a questi playoff. Fra i miei trent’anni di attività questa annata posso metterla fra le mie cinque migliori per i risultati ottenuti rispetto alle aspettative iniziali. Sono felice e non ho nessun rammarico per come è andata”.

Coach Ettore Messina (AX Armani Exchange Olimpia Milano): “Complimenti alla Reggiana, ha avuto una grande stagione, ha disputato i playoff, giocato una finale di Coppa e l’ha fatto perdendo dei giocatori per infortuni e senza mai giocare davvero in casa. Cinciarini è stato superlativo sul piano tecnico e umano, l’ho già detto e voglio ripeterlo. Noi siamo cresciuti nella serie come speravamo di fare e anche stasera abbia giocato una buona partita, muovendo la palla, con 26 assist, difendendo. Ci siamo guadagnati una pausa che ci farà bene e sappiamo che, chiunque troveremo, saremo attesi da una semifinale molto difficile. Melli è sulla strada giusta, lo dicono i dati. Speriamo di rimetterlo in campo già in Gara 1 dopo una settimana o quasi di lavoro con il gruppo, anche se devo dire che Biligha ci sta dando tanto. Ma è inutile sottolineare quanto sia importante Melli per noi. Lo è anche Gigi Datome: stasera non è stato brillante come nelle prime due, era un po’ affaticato, ma quando è in campo il suo lo fa sempre, di recente aveva giocato come in Gara 4 a Istanbul. Vale anche per Pippo Ricci, per Tommaso Baldasso, spero che possa aggiungersi a loro anche Davide Alviti. Mi rendo conto che non è facile, ci vuole pazienza e anche tanto lavoro. L’EuroLeague? Oggi ho voluto fare i complimenti ancora ai ragazzi, perché con tante assenze e tanti problemi abbiamo reso la vita difficile ad una squadra di campioni che è tornata in finale”.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.