Secondo passo falso di fila per la Brianza Casa Basket contro la Gemini Mestre

BERNAREGGIO –  Doveva essere la serata del riscatto e si è invece rivelata come quella della seconda sconfitta consecutiva. Una pur valida Brianza Casa Basket mastica amaro davanti al proprio pubblico contro l’ambiziosa Gemini Mestre perdendo per 82-84. Per la pattuglia di coach Nazareno Lombardi si tratta del secondo stop di fila dopo quello patito a Lumezzane. L’esiguità del vantaggio con cui si sono imposti i veneti documenta quanto la partita sia stata tirata. Il trio Bugatti- Fabiani-Bertini, tutti in doppia cifra, non è stato sufficiente ad arginare la grande propensione realizzativa degli ospiti alla settima vittoria in otto gare.

 

PRIMO QUARTO – Per due minuti e mezzo non si segna, poi l’ex Taranto Conti porta avanti Mestre e Bortolin ribadisce il concetto. Caverzasio consente ai veneti di portarsi sul 6-0 e induce coach Lombardi a chiamare il primo timeout. Il conciliabolo funziona perché Fabiani regala alla BCB i primi punti della gara. Due su due di Fabiani in lunetta e una tripla di Bertini regalano il primo vantaggio di un punto ai padroni di casa. Conti, però, rimanda subito avanti Mestre. La partita è tiratissima e giocata punto a punto e lo spettacolo è garantito. Una tripla di Bugatti e un canestro di Fabiani riportano di nuovo avanti la BCB ma Mazzucchelli riavvicina Mestre a un solo possesso e Bortolin rimette il discorso in parità a quota quattordici. E’ sempre quest’ultimo, pescato dall’ex di turno Di Meco, a rimettere Mestre in fuga sul più quattro ma Bugatti riavvicina i padroni di casa. Un gioco da tre di Adamu permette alla BCB di chiudere il primo quarto con un 19-18 a favore.

 

SECONDO QUARTO – Una tripla di Lanzi fa allungare i brianzoli sul più quattro ma Pellicano risponde subito. Bertini sfodera tre tiri liberi a bersaglio ma Caverzasio replica con una bomba. La partita si mantiene sui binari dell’incertezza, Bertini con una tripla rimanda la BCB sul più quattro, Fabiani la porta sul 30-24 ed è ora il coach mestrino Ciocca a chiamare il timeout. Alla ripresa, però, la squadra di Lombardi allunga sul più otto. Mazzucchelli, in contropiede, replica ma Adamu controreplica subito. Un gioco da tre di Conti e il solito Mazzucchelli rimettono Mestre a meno uno. Lanzi commette fallo sull’onnipresente Mazzucchelli che, dalla lunetta, riporta avanti i veneti di un punto. Bugatti, a sua volta, subendo fallo, dalla linea della carità svolge bene il compitini ed è il 36-35 della BCB. Nuovo controsorpasso mestrino con Bortolin, Conti, con un gioco da tre, spinge Mestre sul 36-40. Bugatti ottiene solo l’effetto di riavvicinare i padroni di casa prima dell’intervallo lungo che si conclude con gli ospiti avanti per 40-39.

 

TERZO QUARTO – L’ex Bologna Galassi rimanda avanti la BCB di un punto, Lanzi allarga il vantaggio e fa infuriare coach Ciocca che si prende un tecnico di cui Bugatti trasforma il relativo tiro libero. Conti, con un gioco da tre, riavvicina Mestre e poi concede il bis in contropiede rifissando la parità a quota 49. La sfida non si decide ad avere un dominus assoluto. Conti sfodera il terzo canestro di fila evidenziando il suo ottimo stato di forma e completa il gioco da tre, la BCB non se la dà però per inteso e prima riacciuffa la parità con una tripla di Lanzi, poi si alza in quota con una bomba di Galassi che completa poi il gioco da quattro con un libero aggiuntivo: 56-52. Mestre risponde con una tripla ma altrettanto fa Poser su fronte brianzolo. L’andamento a fisarmonica prosegue con Di Meco che riavvicina Mestre e Bugatti che spinge di nuovo la BCB in tentata fuga sul più quattro. Sebastianelli subisce fallo e va in lunetta riaccostando gli ospiti e Conti, dalla lunetta, rimette per loro la freccia portandoli sul più uno a favore. Bugatti perde le staffe con Mazzucchelli e si prende un tecnico, Conti, dalla lunetta, trasforma il relativo tiro libero. Sebastianelli fa allungare i mestrini dalla lunetta e Bertini accorcia da sotto. Alla mezz’ora di gara Mestre è avanti per 63-67.

 

ULTIMO QUARTO – Mestre mantiene il controllo della gara, Bortolin la porta sul più cinque dalla lunetta. Una bomba di Fabiani fa riavvicinare la BCB ma Caverzasio tiene gli ospiti in alta quota. Fabiani ne piazza due su due dalla linea della carità, poi si ripete con un gioco da tre. A tre minuti dalla fine della gara il punteggio è in estremo equilibrio: 75-76. Mestre rimane avanti ma Bugatti, con una tripla, ripristina la parità a quota ottanta. Fabiani incappa nel quinto fallo e deve abbandonare il parquet. Conti ne fa due su due dalla lunetta e coach Lombardi chiama il timeout. Alla ripresa del gioco Bugatti affonda la lama ma Mestre replica subito. Coach Ciocca chiama il timeout nelle battute finali. Mazzucchelli, alla ripresa, ne infila due su due dalla lunetta dopo avere subito fallo e Mestre, con l’84-82 finale a favore, può festeggiare.

 

TABELLINO

 

BRIANZA CASA BASKET: Bugatti 22, Fabiani 17, Bertini 15, Lanzi 8, Galassi 7, Adamu 7, Poser 3, Todeschini 3, Jovanovic, Pirola, Roda, Redaelli. Coach: Nazareno Lombardi.

Tiri liberi: 13 su 13, rimbalzi 33 (Bugatti 10), assist 21 (Bugatti, Galassi 6).

 

Bugatti in doppia doppia

 

GEMINI MESTRE:  Conti 26, Bortolin 16, Mazzucchelli 11, Di Meco 11, Caverzasio 10, Pellicano 5, Sebastianelli 3, Rossi 2, Musco, Sequani, Zampieri. Coach: Cesare Ciocca.

Tiri liberi: 22 su 25, rimbalzi 35 (Bortolin 10), assist 18 (Caverzasio, Sebastianelli 4).

Bortolin in doppia doppia .

 

ARBITRI

 

Stefano Pulina di Rivoli (TO) e Stefano Caneva di Collegno (TO)

 

 

Cristiano Comelli

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.