Serie A, Varese sorprende Venezia. Reyer ko 76-68

Ritrova il successo la Openjobmetis Varese che supera la Reyer Venezia tra le mura amiche con il risultato di 76 a 68. Ossigeno puro per i biancorossi che, ancora in piena emergenza, hanno compiuto una vera impresa al cospetto di una formazione di livello come quella veneziana. Eroe di giornata è stato Keene che nel secondo tempo ha sfornato una prestazione balistica incredibile annullando una Reyer che era riuscita anche andare sul +15. In generale, però, i complimenti vanno a tutti i giocatori biancorossi che hanno calcato il parquet e che sono riusciti a mettere intensità e coesione su entrambi i lati del campo. I biancorossi torneranno in campo sabato 22 per la sfida esterna contro Reggio Emilia. Palla a due alle ore 20:00.

Bramos inaugura la partita con una precisa tripla frontale, seguita da un “cesto” di Tonut che vale il momentaneo 5-0 per gli ospiti. La Openjobmetis si sblocca con Gentile che, poco dopo, impatta il match a quota 7; la gara è equilibrata ma Venezia, una volta ottenuto il comando per mano di Watt e Tonut, non lo molla fino al 10’: 14-19.
Gentile apre il secondo periodo con 4 punti di fila che valgono il temporaneo -1, anche se Venezia torna avanti con Sanders che a poco più di 5’ dall’intervallo firma il gioco da 3 punti che vale il nuovo +5 (22-27) oro-granata. Seravalli ferma il gioco, ma Varese scivola sul -11 (27-38), gap che al 20’ è di poco superiore: 28-40.

La Openjobmetis inizia bene il terzo quarto grazie al duo Sorokas-Beane che piazza il break del -7 (35-42), ma la Reyer risponde per le rime con Watt ed Echodas che fanno valere la loro fisicità sotto canestro per imporre il +15 (35-50). Keene, Caruso e Vene accorciano per Varese (41-50) che poi è anche brava a contenere le “sfuriate” degli ospiti. Al 30’ il gap è di 8 punti: 49-57.
Dopo i 3 punti di Stone in apertura di ultimo periodo, Keene piazza tre bombe di fila che valgono il -5 (55-60) per i suoi e che costringono coach De Raffaele a chiamare timeout. Al rientro in campo Beane “schiaccia” il -3 (57-60) tra l’entusiasmo della Enerxenia Arena che, poco dopo, esplode per l’ennesima bomba di Keene ed il canestro di Sorokas che valgono il +3 (64-61). De Raffaele ferma il gioco e al rientro sul parquet Watt accorcia anche se Keene è in gas e ne mette un’altra portando Varese sul +5 (71-66) con 2’ ancora sul cronometro. Venezia subisce il contraccolpo e allora, la Openjobmetis, la chiude con Beane e Sorokas. Al 40’ il risultato premia i padroni di casa: 76-68.

PALLACANESTRO OPENJOBMETIS VARESE – UMANA REYER VENEZIA: 76-68 

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Gentile 11, Beane 14, Sorokas 12, G. De Nicolao, Vene 8, Librizzi, Virginio ne, Ferrero 2, Caruso 2, Keene 27. Coach: Alberto Seravalli.

Umana Reyer Venezia: Stone 5, Bramos 3, Tonut 13, A. De Nicolao 2, Sanders 10, Phillip ne, Echodas 10, Mazzola 2, Cerella, Vitali 7, Minincleri ne, Watt 16. Coach: Walter De Raffaele.

Arbitri: Sahin – Bettini – Vita.

Parziali: 14-19; 14-21; 21-17; 27-11. Progressivi: 14-19; 28-40; 49-57; 76-68.

Note – T3: 7/22 Varese, 4/26 Venezia; T2: 18/44 Varese, 22/37 Venezia; TL: 19/30 Varese, 12/16 Venezia. Rimbalzi: 41 Varese (G. De Nicolao 8), 42 Venezia (Bramos 9); Assist: 13 Varese (G. De Nicolao 4), 25 Venezia (A. De Nicolao).

 

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Varese.

Commenta
(Visited 113 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.