La Dinamo vince 88-93 a Roma contro la Virtus. Pozzecco: "Bravi i miei ragazzi". Bucchi: "La squadra ha lottato bene"

In uno dei due anticipi della 24° Giornata di Serie A, poi sospesa e rinviata stamani dalla Fip, la Dinamo Sassari ha espugnato per 88-93 il Palazzo dello Sport di Roma, battendo la Virtus di coach Bucchi e centrando la 16° vittoria del suo campionato. Un successo, quello dei sardi, che porta la firma del duo composto da Dwayne Evans (23+13 rimbalzi) e di Miro Bilan (22+5 rimbalzi), mentre per i Capitolini i migliori sono stati Amar Alibegovic (17+7 rimbalzi) e Tomas Kyzlink (17). Di seguito, le dichiarazioni post partita dei due allenatori.

Cominciamo da coach Gianmarco Pozzecco: “Sono molto contento anche se è stata ovviamente una partita surreale giocando a porte chiuse. È stata una partita strana perché giocare senza pubblico ti condiziona ma noi siamo stati bravi nel primo tempo a giocare la nostra partita. Nel secondo invece forse eravamo convinti di averla chiusa e abbiamo commesso l’errore di sottovalutare un finale di partita molto più combattuto di come ci aspettavamo. Ma sono felice, i miei ragazzi sono stati bravi, sono giorni difficili ed è giusto che si sappia: io ho 12 figli, non solo li alleno ma li vivo ogni giorno. In questo momento non è facile affrontare i viaggi e sono stati bravi e responsabili“.

Rispetto a quello che ho dichiarato ieri (venerdì ndr) sul giocare a porte chiuse ci tengo a sottolineare una cosa: ho un grande senso di responsabilità nei confronti dei miei giocatori, li vivo ogni giorno, sono come figli. Di conseguenza le mie dichiarazioni dipendono da questo grande senso di responsabilità che provo verso di loro, non solo come allenatore ma come padre“, ha concluso il Poz.

Tocca quindi a coach Piero Bucchi: “Mi unisco alle parole dei colleghi Pozzecco e Sacripanti riguardo al fatto che sia giusto non giocare perché è una situazione sicuramente strana: mentre si chiede ai giocatori di stare in campo ravvicinati, ai giornalisti in tribuna stampa si dà istruzioni di rimanere a un metro di distanza. Detto questo la squadra ha fatto una buona partita, orgogliosa, riuscendo a rientrare in gara dopo il passivo del primo tempo: una buona base qualora dovesse esserci ancora pallacanestro per quest’annata“.

Dichiarazioni a cura, rispettivamente, di Ufficio Stampa Dinamo Banco di Sardegna e di Ufficio Stampa Virtus Roma.

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.