La Virtus Bologna resta a punteggio pieno: espugnata Varese per 100-108

Openjobmetis Varese vs Virtus Segafredo Bologna: 100-108
(Q1 20 – 28; Q2 47 – 56; Q3 69 – 79)

 Openjobmetis Varese: Ross 19, Woldetensae 13, De Nicolao 5, Librizzi 3, Virginio , Ferrero , Brown 29, Caruso 8, Owens 7, Johnson 18.
Coach: Brase

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 15, Mannion 12, Belinelli 21, Pajola 3, Jaiteh 15, Lundberg 3, Martini ne, Hackett ne, Mickey 15, Camara 7, Weems 11, Teodosic 6.
Coach: Scariolo

Arbitri: Baldini, Giovannetti, Borgo.

La cronaca del match.
In un PalaMasnago esaurito in ogni ordine di posto va in scena la 9^giornata del campionato di Serie A Varese vs Virtus, Segafredo che deve fare ancora a meno di Shengelia, Ojeleye, Menalo e Abass. Partenza lanciata dei bianconeri che piazzano subito il primo vantaggio della gara con Cordinier ben imbeccato da Teodosic (0-6), i due Nazionali francesi si fanno bene trovare nel pitturato avversario, Mannion segna da tre e le V nere toccano il +9 (4-13), la reazione dei padroni di casa non si fa attendere ma Cordinier e Mannion confezionano la giocata dalla media che porta altri due punti a 5′ dalla prima sirena (8-16). Gara piacevole, ritmo veloce da parte di entrambe le squadre, la formazione lombarda prova ad avvicinarsi ai bianconeri, Mickey fa 2/2 dalla lunetta, Pajola segna facendosi largo sotto le plance ma l’Openjobemetis non molla la presa, ancora Mickey e poi Camara confezionano il nuovo break che permette alla Segafredo di chiudere il primo tempo in vantaggio (20-28).

I biancorossi iniziano bene questo secondo quarto, Woldetensae segna e accorcia le distanze prima dall’arco e poi nel pitturato bianconero costringendo Coach Scariolo a fermare il gioco (25-29), ci pensa il capitano della Virtus che segna e fa segnare, Camara vince il rimbalzo offensivo e appoggia il nuovo +6 per i suoi compagni (30-36), time out Varese a 6′ e 36 dalla seconda sirena. Tripla di Belinelli, altra tripla di Woldetensae gara vibrante che non conosce un attimo di sosta, Mannion alza la parabola per Mickey che schiaccia il nuovo +8, Weems trova ora la via del canestro, Teodosic dai liberi allunga il momento propizio e Cordinier insacca il +11 a 2′ dal termine del primo tempo (39-50); Varese accorcia a cronometro fermo (antisportivo per Mickey) Brown e Johnson riportano i padroni di casa a -6, 2/2 per Mannion, penetrazione vincente per Camara che vale il vantaggio in doppia cifra, Mannion segna da due e Varese chiude il primo tempo con la schiacciata che vale il 47 a 56.

Le V Nere chiudono in difesa, Cordinier e Weems trovano la via del canestro con regolarità e la Segafredo prova ora l’allungo, 10 a 0 di parziale, che vale il +19 a 2′ dall’inizio del secondo tempo (47-66), risposta dell’Openjobmetis che accorcia le distanze con Brown e Johnson, accendendo i tifosi di casa, la tripla di Brown riporta a -11 i biancorossi ma Cordinier trova la soluzione da oltre l’arco che stoppa tutto, 57 a 71 a meno di 5′ dalla terza sirena. La Virtus continua a produrre in attacco, i biancorossi provano a rimanere in scia, ma faticano in questa fase del match, Caruso prova a fare la guerra con tutti, si carica i propri compagni sulle spalle e chiude il gioco da tre punti che vale il momentaneo -11, si segna quasi sempre a cronometro fermo, Mickey fa 1/2, tripla di Librizzi, nuovo giro in lunetta questa volta per Pajola, che chiude la mezzora di gioco sul punteggio di 69 a 79 Bologna.

L’ultimo quarto non tradisce le aspettative e le squadre continuano a tenere il ritmo del gioco alto, Varese prova a piazzare l’ultimo assalto della partita Ross adesso vede il canestro e trascina i padroni di casa al -5 (79 – 84), Belinelli segna scacciando il pericolo momentaneo della rimonta, l’ultimo dei tre canestri consecutivi viene segnato proprio sulla sirena, con 0.4” di gioco disponibili, ma il bolognese Woldetensae chiude il gioco da tre rimettendo tutto in discussione a 5′ dal termine (81-93). Teodosic e Belinelli si cercano e si trovano, Mannion è indecifrabile per la difesa biancorossa e la Segafredo ritorna a +14. Si arriva dunque alle battute finali del match con la squadra di Coach Brase che non molla e Belinelli che prova a rimandare indietro gli avversari segnando da ogni posizione, Jaiteh vince il rimbalzo e piazza il +10 a 1′ abbondante dalla fine. Non c’è più tempo, la Segafredo conquista la sua nona vittoria di fila in Campionato.

Comunicato e tabellini a cura di Ufficio Stampa Virtus Segafredo Bologna.

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.