Battuta d'arresto del Bologna Basket 2016 con Jesolo: 73-62

Tabellino 

Parziali BB2016-Jesolo: 11-19; 33-30; 52-45. 

Bologna Basket 2016: Galassi 6, Beretta 15, Fontecchio (cap.) ne, Hidalgo 10, Resca 6, Rossi 7, Felici 2, Guglielmi 14, Oyeh, Tilliander 2, Tripodi ne. All. Fucka 

Secis Jesolo: Malbasa 16, Tommaso Rossi 15, Favaretto 12, Sipala 9, Bovo 9, Rosada 6, Maestrello 4, Busetto 2, Bolpin, Grani ne, Edraou ne. All. Teso 

 Sconfitta pesante del Bologna Basket 2016 sul parquet amico del Palasavena di San Lazzaro. I bolognesi non riescono a trovare il ritmo giusto contro la Secis Jesolo, con il parziale decisivo dei veneti nel terzo quarto di 12-2 che indirizza l’incontro verso la sconfitta. Certamente la fortuna non è amica dei rossoblu: alle assenze ormai prolungate di Fontecchio e Guerri si aggiunge all’ultimo momento la defezione di un giocatore fondamentale come Graziani, colpito da un attacco influenzale. Ma questo problema non deve essere una scusante per una squadra che per lunghi tratti è apparsa sottotono, troppo tenera in difesa e con scarse idee in attacco. 

Le cifre non riescono completamente a spiegare cosa sia successo in campo. La percentuale del 57% da 2 sarebbe infatti pure soddisfacente come il quasi pareggio nei rimbalzi (36 contro 39), ma non sono certo giustificabili il 18% nel tiro pesante (5/27), troppo cercato a scapito delle penetrazioni in area, e il 54% nei liberi (7/13), cronico problema dei felsinei. 

In un quadro simile anche le prestazioni dei singoli non possono soddisfare. Si salvano Guglielmi, che ci prova da 3 con risultati peraltro altalenanti (14 punti, con 4/11 nel tiro dalla distanza), e Beretta premiato dalle cifre (15 punti con 6/10 e 7 rimbalzi), ma senza mai dare l’impressione di avere la partita in mano.  

Coach Fucka e la squadra dovranno perciò ancora impegnarsi in palestra per aumentare l’aggressività difensiva, ieri latitante, e incrementare l’utilizzo del contropiede, gioco ideale per atleti giovani e veloci come quelli bolognesi. Soprattutto bisognerà lavorare sulla testa dei giocatori per migliorare le esecuzioni. Le premesse per un miglioramento ci sono comunque tutte e il recupero degli infortunati sicuramente potrà oliare meglio i meccanismi e garantire prestazioni più confortanti. 

La cronaca. Partenza al rallentatore per il BB2016, che nei primi due minuti subisce due triple di Tommaso Rossi e va sotto 8-2. L’attacco non ingrana e il quarto si conclude sotto di 8. Stessa musica per i primi 5′ della seconda frazione, poi i rossoblu hanno una bella reazione d’orgoglio: ritornano a contatto con Beretta, Resca ed un gioco da 3 di Rossi e nell’ultimo minuto sorpassano addirittura i veneti con due bombe di Guglielmi. Il +3 dell’intervallo dura però poco. Dopo i primi minuti del terzo quarto Jesolo spinge sull’acceleratore e piazza un mortifero parziale di 12-2, con due triple di Posada e canestri di Maestrello, Rossi e Malbasa. Il quarto quarto parte con i felsinei sotto di 7. Ci si aspetta una risposta grintosa dei ragazzi di Fucka, invece Jesolo allunga il distacco che si mantiene fino alla fine tra i 10 e i 13 punti.  

La prossima partita sarà in trasferta il 31 ottobre, con la capolista Mestre. Un match che  il Bologna Basket dovrà affrontare con lo sfavore del pronostico, ma con la consapevolezza di dover dimostrare il proprio valore e le proprie capacità.

Comunicato a cura di Luca Regazzi, Ufficio Stampa BB 2016.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.