Avellino batte Corato nel recupero 61-45. De Gennaro: "Partita perfetta dei ragazzi"

Nel recupero della 7° Giornata del Girone D di Serie B, la Scandone Avellino sconfigge al PalaDelMauro il Basket Corato con il punteggio di 61-45 e centra la seconda vittoria consecutiva, terza di questa sua stagione, agganciando in classifica (3-7) il Meta Formia. I pugliesi, invece, restano fermi a quota 10 (5-5 il record), assieme a Stella Azzurra Roma, Bisceglie, Pozzuoli e Ruvo di Puglia.

Un match che gli irpini, guidati da Hugo Erkmaa (15+6 rimbalzi), indirizzano sin dal primo tempo, caratterizzato da una gran difesa dei ragazzi di coach De Gennaro. Alla sirena di metà partita, infatti, il tabellone recita +15 per la Scandone, che concede pochissimo al Corato (33-18 al 20′). Nel terzo periodo le percentuali calano drasticamente anche per Avellino (appena 8 punti a referto, con 2/15 dal campo e ben 5 palloni persi) e i pugliesi (Giacomo Sereni (16) e Mauro Stella (12+5 assist e 4 rimbalzi) i migliori) cercano di rosicchiare qualcosina, pur continuando a litigare a loro volta col canestro (41-29 al 30′).

Nel quarto periodo i padroni di casa scappano subito sul +17 (46-29 dopo 1’26” di gioco), con la tripla di Marzaioli e il canestro di Rajacic; Corato non riesce a reagire, precipitando anzi fino al -22 a causa di una bomba ancora di Rajacic, su assistenza di Erkmaa (56-34 con 3’45” da giocare). E’ il ‘canestro della staffa’, in un match che, come detto in apertura, finisce 61-45 per la Scandone.

I Tabellini

SCANDONE AVELLINO – BASKET CORATO 61-45

Parziali: 18-9; 15-9; 8-11; 20-16.

Progressivi: 18-9; 33-18; 41-29; 61-45.

AVELLINO: Bianco 3, Marzaioli 5, Mengue 4, De Leo 5, Locci 10, Erkmaa 15, Iovinella, Scardino, Ventrone, Pappalardo 8, Cherubini 4, Rajacic 7. All. Gianluca De Gennaro.

CORATO: Sereni 16, Brunetti 6, Grilli 9, Stella 12, Serroni, Yabre, Idiaru, Cioppa, Pisoni, Messina 2. All. Giovanni Gesmundo.

Le dichiarazioni di coach Gianluca De Gennaro

Siamo contenti per la seconda vittoria in pochi giorni, anche questa in casa. Avevo detto che ci voleva una partita perfetta per vincere contro un roster migliore del nostro e l’abbiamo fatta. I ragazzi hanno rispettato il piano partita alla lettera e hanno fatto una grande difesa, di testa prima che di gambe. Abbiamo tenuto una squadra da più di 70 punti di media a 45 punti. Sono contento della panchina, che mi ha dato tanto, segno che la squadra sta capendo come si gioca a questi livelli. Ringrazio tutti, dallo staff, che sta lavorando a tempo pieno, ai ragazzi, che stanno dimostrando grande dedizione. Altra cosa che mi preme sottolineare sono le percentuali al tiro da tre: sia oggi che nella scorsa partita siamo stati sul 30%. Volevo una partita perfetta e l’ho avuta. Certo, abbiamo 6 punti in classifica e la strada è ancora lunga. I ragazzi, però, hanno capito come si lavora in palestra e stanno iniziando a muovere la palla come devono in campo. Soprattutto a livello mentale, li ho visti molto cresciuti, anche nel piccolo blackout del terzo quarto. Queste due gare vinte ci danno un bonus che forse qualcuno non si aspettava e, soprattutto, ci restituiscono una buona dose di fiducia. Stasera festeggiamo, ma poi dovremo lavorare per un’altra battaglia a Formia“.

Dichiarazioni e foto a cura di Ufficio Stampa Scandone Avellino.

Commenta
(Visited 104 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.