Fugigreno Mondragone ko anche con Casapulla. Il Presidente Rallo: "Prestazione di squadra non all'altezza"

La Fugigreno Mondragone si è inceppata. La squadra di coach Polverino, dopo il primo ko rimediato nell’ultima di andata contro lo Step Back Caiazzo, cade ancora tra le mura amiche del Palazzetto dello Sport della città della Riviera Domitia. A passare, nel match valido per la 1° di ritorno, è il Basket Casapulla, capace di imporsi 73-76 al termine di un match tirato e molto teso. Un successo, il 7° di fila per la squadra allenata da coach Monteforte, che permette a Casapulla di agganciare la Fugigreno a quota 16, formando un terzetto in testa al Girone A di Serie C Silver Campania, dato che Caiazzo è stata sconfitta di misura (66-65) sul parquet del Basket Parete.

Di seguito, i tabellini della partita, a cura dell’Ufficio Stampa Mondo Camerette Bk Casapulla:

FUGIGRENO MONDRAGONE 73 – 76 MONDO CAMERETTE BK CASAPULLA

FUGIGRENO MONDRAGONE: Jelicic 23, Longobardi 18, De Meo 6, Marziali 7, Mannarelli 15, Corvino 2, Vullo 2, Carpinelli, Paolella, D’Agostino, Ciaccio ne, Pacifico ne. Allenatore: Polverino.
MONDO CAMERETTE BK CASAPULLA: Messa 22, Cecere 13, Nappi 6, Natale A., Olivetti 10, Premasunac 13, Morelli, Natale M. ne, Lillo 12, Orlando ne, Vanacore ne, Esposito Matteo. Allenatore: Monteforte.

Nel post partita, il Presidente della Fugigreno, Fabio Rallo, non le ha mandate a dire: “Innanzitutto voglio ringraziare il nostro pubblico, che stasera è stato fenomenale, numeroso, rumoroso, riempiendo il Palazzetto ed aiutandoci molto. Sulla partita, non vogliamo alibi, abbiamo giocato non male, malissimo, in particolare nel primo tempo e per buona parte del terzo quarto. Solo nel quarto periodo siamo riusciti a tornare in carreggiata, ma non è bastato. Come non basta la nostra prestazione. Tutti hanno fatto male, dal capitano Longobardi, che mi aspetto ci trascini fuori da certe situazioni con la sua classe ed esperienza, a Jelicic, tutti… Il nostro primo tempo è stato inguardabile, nessuno ha seguito i dettami del coach e questi sono i risultati“.

Continua Rallo, che attacca l’arbitraggio: “Gli arbitri ci hanno messo del loro, permettendo in campo cose che solitamente non vengono permesse. Contatti e falli di ogni genere, che non hanno fatto altro che far incattivire la partita. Per quanto mi riguarda, dal punto di vista agonistico non è stato affatto un bello spettacolo“.

Contro Caiazzo e Casapulla, due big match, Mondragone ne è uscita con altrettanti ko, oltretutto casalinghi: “Dal punto di vista del campionato, nulla è compromesso” – spiega il Presidente – “All’andata con Casapulla avevamo vinto di 10, mentre loro ci hanno sconfitto di 3, per cui siamo ancora messi meglio noi e, se tutto va come deve andare, ce l’andremo a giocare a Caiazzo nella partita di ritorno. Detto ciò, l’aspetto negativo di queste due sconfitte, almeno che ho notato io dall’esterno, è che la squadra va un po’ per i fatti suoi, ognuno gioca a modo proprio. Inoltre noto anche una mancanza di allenamenti di squadra, poiché alcuni elementi sono mancati ad intere sessioni. E questo proprio non va bene, poiché quando capita di giocare contro avversarie di questo livello, così ben organizzate, lo paghi, come infatti è successo a noi in queste due partite“.

Rallo conclude tornando alla partita: “Domenica scorsa, con Caiazzo, siamo stati noi ad accettare il loro basso ritmo e noi se non corriamo non riusciamo ad esprimere al meglio il nostro gioco. Stasera (ieri ndr) è successa la stessa cosa. Se un avversario viene con una determinata idea di gioco, e noi gli diamo terreno fertile per svilupparla, li assecondiamo, è chiaro che poi prevalgono loro, non si scappa. In questa partita, come nella scorsa, avremmo dovuto cercare di fare il nostro gioco e, lo ripeto ancora, cercare di rispettare i dettami del coach. Stavolta sono stato seduto di fianco alla panchina e sentivo le indicazioni di coach Polverino, spesso disattese. È una questione che va risolta in fretta, mancando ancora tante partite. Meglio pensarci ora che più in avanti“.

Commenta
(Visited 116 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.