Settima vittoria di fila per Cremona contro la Rimadesio Desio

CREMONA – Punto a punto fino all’inizio del terzo quarto. Poi la Ferraroni Ju.Vi Cremona ha preso definitivamente il volo lasciando al palo una pur convincente Rimadesio Aurora Desio con il punteggio di 83-66. I cremonesi, sulla cui panchina sedeva Gianluca De Gennaro al posto dell’indisponibile Alessandro Crotti, si sono confermati formazione di caratura inanellando la settima vittoria consecutiva. Desio, pur non bissando il successo ottenuto sul parquet amico del “Pala Moretto” contro l’Antenore Energia Padova, resta comunque nella  zona nobile della classifica con vista sui playoff.

 

PRIMO QUARTO –  L’avvio delle ostilità è tutto favorevole ai padroni di casa che, sospinti soprattutto da Preti e Nasello, si portano in decollo sul punteggio di 10-2. Coach Ghirelli chiama il timeout e il conciliabolo partorisce effetti benefici. Desio comincia infatti a risalire con una serie di canestri. Una tripla di Gallazzi e Vangelov spingono i brianzoli a un solo possesso di distacco. Preti riporta avanti Cremona con una tripla che sembra proprio essere la sua specialità, Desio risponde con due su due dalla lunetta riportandosi a soli tre punti di ritardo. Sirakov, in contropiede, conferma la ripresa dei brianzoli dopo la difficoltà dell’avvio. Questa volta è De Gennaro a chiamare il timeout.  Alla ripresa Desio si mette in corsia di sorpasso con una tripla di Gallazzi e con Sirakov. Una tripla di Sipala riavvicina Cremona ma è la Rimadesio a chiudere il quarto avanti per 17-16.

 

SECONDO QUARTO – Giulietti manda Cremona sul più uno, Basso riporta Desio avanti. La Rimadesio  mantiene dritta la barra della concentrazione e punge ancora con Giarelli dalla lunetta che ne mette a bersaglio due su due. Desio sale sul più tre ma Bona ristabilisce subito l’equilibrio a quota 21 con una tripla. Si continua a giocare punto a punto con le due squadre che si controllano impedendosi a vicenda di andare in fuga. Gobbato si prende un gioco da tre, Ivanaj, dall’angolo, risponde con una bomba. Desio prova la minifuga con Mazzoleni e una tripla di Molteni che la portano avanti per 29-24. Cremona, però, non se la dà per inteso e fissa il nuovo pareggio con una tripla di Preti e Nasello. Coach Ghirelli chiama il timeout.  Alla ripresa Cremona si alza in quota con Milovanovic ma Desio replica immediatamente con Molteni. La partita resta ad alto tasso di emozione senza conoscere un padrone assoluto. Desio si riporta avanti con due liberi dalla linea della carità, Preti va a canestro a fil di sirena ma gli arbitri lo annullano. All’intervallo lungo i brianzoli sono avanti per 34-33 con una sfida che continua a  viaggiare sui binari dell’incertezza.

 

TERZO QUARTO – Preti si prende canestro e libero aggiuntivo completando il gioco da tre, Cremona  è avanti di una lunghezza ma Gallazzi riporta al largo desio. Nuova fiammata dei padroni di casa con Fumagalli e Preti che la sospingono sul più quattro. Mazzoleni con un gioco da tre riaccosta Desio ma Bona e poi Nasello dalla lunetta tengono i padroni di casa sul più due. Ivanaj commette fallo su Sipala e lo manda in lunetta. Il cremonese ne realizza uno su due ma quanto basta per tenere Cremona avanti sul 46-42. Desio, però, non ci sta e con Vangelov e Mazzoleni riporta a casa la parità a quota 46. Sirakov mette i brianzoli avanti di un possesso, Nasello pareggia. Nuova fiammata di Desio autografata da Sirakov. Cremona effettua l’ennesimo riscavalco a firma Sipala da sotto e con una tripla di un Nasello che conferma la sua ottima vena realizzativa.  Lo stesso Nasello in penetrazione porta all’allungo il roster della città del torrazzo ma Sirakov, dalla lunetta, rimette il meno due di Desio. Ancora Nasello, indiscusso primattore di questa fase, consente a Cremona di chiudere il terzo quarto avanti per 58-53.

 

ULTIMO QUARTO – Tripla di Bona e Cremona sale sul più sei. Molteni riavvicina Desio ma lo stesso Bona, dalla lunetta, replica mettendone uno su due. Sipala proietta Cremona nella prima fuga importante della gara sul più otto ovvero 65-57 dopo due minuti di gioco. Desio si riavvicina nuovamente per merito di Nasini e Mazzoleni. Il gioco resta entusiasmante con una Cremona desiderosa di infilare la stoccata vincente e Desio in continuo riaccostamento. Gobbato porta Cremona a più tre con due tiri liberi a bersaglio e poi sigla il suo parziale di 5-0 con una tripla. Milovanovikj porta Cremona sul più nove ovvero 73-64 con un’altra bomba e Ghirelli chiama il timeout preoccupandosi di arginare l’offensiva ubriacante dei padroni di casa. Alla ripresa una tripla di Bona porta Cremona in doppia cifra di vantaggio. Il finale è tutto della Ju.Vi che mette l’autografo sulla sua settima vittoria di fila con un tapin di Fumagalli che significa più diciassette. Gobbato ci mette la ciliegina sulla torta e il canestro di Ivanaj serve a Desio solo per limitare il passivo. Finisce 83-66 per la Ferraroni Ju.Vi. che conferma il suo momento di grazia.

 

TABELLINO

 

FERRARONI JU.VI CREMONA: Preti 19, Nasello 18, Bona 16, Gobbato 10, Sipala 9,Milovanovikj 5, Fumagalli 4, Giulietti 2, Vacchelli, De Martin, Tonello, Villa. Coach: Alessandro Crotti.

 

Tiri liberi: 10 su 17, rimbalzi 29 (Nasello, Fumagalli 8), assist 21 (Nasello, Bona 7).

 

RIMADESIO AURORA DESIO: Sirakov 14, Mazzoleni 12, Molteni 12, Gallazzi 9, Giarelli 6, Ivanaj 5, Vangelov 4, Nasini 2, Basso 2, Piarchak, Trucchetti, Leone. Coach: Gabriele Ghirelli.

 

Tiri liberi: 12 su 14, rimbalzi 32 (Mazzoleni 9), assist 5 (Mazzoleni, Molteni, Ivanaj, Nasini, Trucchetti)

 

ARBITRI

 

Denny Lillo di Brindisi e Marino Caldarola di Ruvo di Puglia (BA)

 

Cristiano Comelli

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author

Cristiano Comelli Sono nato a Milano il 12 gennaio 1970 e mi occupo di giornalismo da circa vent'anni sia di cronaca sia di sport. Ho cominciato con il quotidiano locale "La Prealpina" scrivendo di calcio e ciclismo, poi, sempre per il calcio, ho avviato una collaborazione con il quotidiano "Il Giorno" che dura tuttora. MIisono poi avvicinato al mondo del basket attraverso le collaborazioni con alcune testate on line ed eccomi qua, pronto a vivere la magia del basket insieme con gli amici di Tuttobasket.