Sutor Montegranaro, Baldiraghi: "Dobbiamo gestire meglio i vantaggi che accumuliamo"

Ancora una sconfitta in volata, una battuta d’arresto sanguinosa arrivata dopo una bella prestazione. La Sutor Montegranaro è stata regolata nel supplementare da Ozzano dopo che i calzaturieri, grazie ad una buona condotta di gara, sono stati davvero a pochi centimetri da cogliere il secondo successo stagionale. La squadra ha giocato 30’ di alto livello, ma anche nel quarto periodo dove ha subito la rimonta degli avversari, è riuscita a non uscire dalla partita dopo un parziale di 13-0 che avrebbe messo in ginocchio chiunque. La Sutor ha reagito e ha avuto in mano il pallone della vittoria poi, nel overtime le cose sono cambiate e con l’inerzia favorevole, Ozzano è riuscita a portare a casa i due punti. Peccato perché a questa squadra un iniezione di fiducia sarebbe fondamentale in momento della stagione però, la prova dei ragazzi è stata convincente e questo lascia ben sperare per le prossime gare.

Coach Massimiliano Baldiraghi, che gara è stata secondo le quella con Ozzano?

“Ho visto una partita di grande intensità da parte nostra in una sfida giocata sugli equilibri. Siamo stati bravi a mettere la partita sui binari più a noi congeniali cercando di limitare, in difesa, i punti di forza dei nostri avversari. Nel quarto periodo, loro sotto di otto punti hanno messo la sfida sulla “rumba”e sono stati bravi a capovolgere l’inerzia che era tutta a nostro favore. E’ così che si gioca in questo campionato e noi dobbiamo capire che non si possono commettere errori banali e  dobbiamo rimanere sempre lucidi nei momenti che contano. Sono cose che arriveranno perché man mano ci stiamo calando nella realtà di questo torneo però, peccato per come è finita perché usciamo dal campo con i complimenti degli avversari senza però riuscire ad incamerare i due punti in palio. Ci stiamo avvicinando però e credo che prima possibile arriverà anche la vittoria”.

Il finale dei regolamentari poteva essere gestito meglio?

“Abbiamo preparato bene la partita, peccato per i due tiri liberi concessi nel finale a Chiappelli che secondo me sono stati un po’ il regalo di Natale da parte degli arbitri. Ozzano è stata brava a rimettere in piedi la partita quando noi eravamo scappati sul più 8 però, credo che le gare devono essere decise dai giocatori e non da un fischio “strano”. Potevamo e dovevamo gestire meglio il vantaggio, ci stiamo lavorando, le nostre prestazioni stanno crescendo e in questo momento ci manca solo il risultato per fare il classico salto di qualità”.

Lei di solito non si sofferma quasi mai a parlare dei singoli però, Crespi con 26 punti e 10 rimbalzi merita un elogio, non trova?

“Ha disputato una partita importante facendo il vuoto sotto canestro. Mi dispiace che spesso non venga tutelato quando incontra giocatori più esperti di lui. Nonostante questo, sta disputando una buonissima stagione e speriamo che con un po’ più di esperienza, che arriverà partita dopo partita, possa migliorare ancora. Crespi, non deve essere un nostro problema, ma un opportunità da sfruttare sempre al meglio”.

 

Ufficio Stampa Sutor Basket Montegranaro

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.