Terzo successo consecutivo per l'Umana Reyer Venezia, Trieste battuta 84-77

Parziali: 22-14; 40-32; 64-51

Umana Reyer: Stone 2, Tonut 17, Daye 5, De Nicolao 5, Sanders 14, Phillip 2, Echodas 2, Mazzola 14, Brooks ne, Cerella 2, Morena ne, Watt 21. All. De Raffaele.
Allianz: Banks 23, Sanders 11, Fernandez 8, Konate 6, Longo ne, Deangeli ne, Mian 4, Delia 10, Cavaliero, Grazulis 5, Lever 10. All. Ciani.

Terza vittoria consecutiva in campionato per l’Umana Reyer, che batte l’Allianz Trieste 84-77 e l’aggancia in classifica alla vigilia della sosta per gli impegni delle Nazionali.
Oltre a Bramos, è fuori anche Vitali per un risentimento muscolare alla coscia destra in corso di cura, mentre Brooks è tra i 12 ma non in grado di scendere in campo per un affaticamento all’adduttore. In quintetto partono quattro italiani (De Nicolao, Tonut, Cerella e Mazzola) con Watt, che è subito un fattore nel 9-5 al 3’30”. La partita è piacevole, equilibrata e corretta, con l’Umana Reyer che alza l’intensità difensiva dopo il 9-9 a metà quarto, allungando sul 16-11 all’8′. Gli orogranata sono molto reattivi a rimbalzo e trovano nel finale di periodo due triple consecutive di Sanders per il 22-13, chiudendo avanti 22-14 al 10′.
Sanders infila anche la terza tripla in avvio di secondo quarto, con coach De Raffaele che chiama time out al 12’30” sul 25-18 dopo un paio di errate letture difensive. Trieste si riavvicina sul 29-25 al 15’30” e poi a -3 in due occasioni. Dal 33-30 del 17′, il finale di tempo è però di nuovo di marca orogranata: la tripla di Tonut e il backdoor di Cerella ricostruiscono il +8 (38-30) al 19′ e lo stesso divario è ristabilito all’intervallo lungo da Watt sul 40-32.
Una fiammata di Daye, con 5 di fila, dà agli orogranata il primo vantaggio in doppia cifra (45-35) al 22′. In 2′, però, Banks riapre il match praticamente da solo, riportando il match in parità a quota 47 al 24′. L’Umana Reyer, però, esce benissimo dal time out di coach De Raffaele, con Tonut prima e poi la tripla di Mazzola ottimamente costruita di squadra e quella sempre di Tonut: stavolta è Trieste a chiamare time out sul 55-47 al 26’30”. In questo caso, però, l’inerzia non cambia: la presenza a rimbalzo di Stone, 5 di fila di Sanders e l’antisportivo di Mian convertito da Mazzola dalla lunetta e poi Stone completano un break di 17-2 per il 64-49 al 29′. All’ultimo intervallo è così 64-51.
Il piccolo parziale ospite li riporta sotto la doppia cifra (64-55) al 31’30”. Mazzola sblocca l’Umana Reyer con la tripla del 67-55 al 32’30”, poi Phillip e Tonut ricostruiscono il massimo margine sul 72-57 a metà quarto. Trieste prova a non arrendersi e, con un ultimo sussulto, ricuce parzialmente fino al 76-69 al 38′. A chiudere i giochi sono due triple, di Mazzola e Tonut, con Lever, sempre da 3, che può quindi solo determinare il punteggio finale: 84-77.

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Umana Reyer Venezia

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.