Tortona, Macura: "Mi piacerebbe restare qui anche la prossima stagione"

JP Macura, uno dei giocatori più spettacolari visto alla Frecciarossa Final Eight, è stato intervistato da Franco Scabrosetti su “La Provincia Pavese”, commentando subito la prestazione della sua Bertram nel torneo di metà stagione: “Penso che la squadra ab­bia giocato bene in coppa Ita­lia, ­chiara­mente abbiamo provato in tutti i modi a vincere la finale. Sappiamo di avere fatto del nostro meglio, questo ci deve dare tanta fiducia per il pro­sieguo della stagione, per pro­vare a raggiungere i play off e andare quanto più avanti possibile”.

“Pensavamo di potere batte­re Milano anche se sapevamo che la sfida non era facile per­ché affrontavamo una delle migliori squadre d’Europa – continua Macura – “Sappiamo anche di esse­re noi una buona formazio­ne, fatta di giocatori che pro­vano piacere nello stare insie­me, ma alla fine credo che Mi­lano abbia vinto la coppa con pieno merito. Non so­no del tutto soddisfatto delle mie prestazioni perché, an­che se ho fatto una buona cop­pa Italia, ci sono sempre delle cose su cui posso migliorare nel prosieguo della stagione, rimanendo la persona che so­no e lavorando duramente per aiutare la squadra a vince­re”.

Lo sguardo poi va già al futuro, al posticipo del 6 marzo contro proprio l’A|X Armani Exchange e ad una visione più a lungo termine: “Sono davvero contento di giocare di nuovo contro Mila­no, la migliore squadra del campionato. È bello avere subito la possibilità di confrontarsi di nuovo con loro nel nostro palazzetto e davanti ai nostri tifosi. Credo sarà davvero un bello spettacolo. Mi trovo molto bene a Tortona, è una piccola città che mi piace molto. Adoro l’Italia è davvero un bel posto in cui vivere per­ché il cibo è buono e le perso­ne sono fantastiche. Mi piace­rebbe rimanere in questa squadra anche la prossima stagione, perché il club è dav­vero molto organizzato. Mi piacciono sia lo staff tecnico che i miei compagni di squa­dra, i tifosi: tutto quello che ruota attorno alla squadra è davvero fantastico”.

 

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 64 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.