Trapani, vittoria con Agrigento ma la partita dura solo 29 minuti. Il motivo

Nella prima partita ufficiale dell’anno, valido per la prima giornata del girone giallo di SuperCoppa, la 2B Control Trapani vince il derby contro la Fortitudo Agrigento per 63-47. Al PalaConad dopo un ottimo avvio degli ospiti, Trapani conquista subito quel vantaggio che poi sarà brava a mantenere per tutta la partita. La costante del match è il caldo afoso e l’elavato tasso di umidità che rendono difficilissimo e molto rischioso giocare tanto che, a 11’ dalla fine, gli arbitri, di comune accordo con gli staff tecnici, decidono di decretare la fine della gara

 

1°Quarto: Il primo canestro è di Carter dalla lunetta ma Agrigento risponde con un 8-0 interrotto dalla tripla di Jenkins. Dopo i 2 liberi di Costi, Carter realizza un 2+1 e Jenkins mette la “bomba” del pareggio (10-10). Romeo e Dieng da 3 portano Trapani sul 15-10 ma Ambrosin colpisce in transizione prima di Marfo (15-14). Altra tripla di Dieng. Si segna solo dalla lunetta per un paio di minuti. Dopo il canestro di Basciano, le 2 squadre segano solo ai liberi: 27-19 al 10’.

 

2°Quarto: Ambrosin e Carter segnano da sotto prima della tripla di Grande (29-24). Due schiacciate di Carter e Jenkins regalano emozioni al pubblico di casa ma Agrigento si fa sotto con 5 punti consecutivi di Grande (35-28 a 3’ dalla fine). Time out per coach Cagnardi. Agrigento non segna più e Trapani con perseveranza va spesso in lunetta e chiude la frazione sul 41-29.

 

3°Quarto: Tripla siderale di Jenkins a cui seguono 2 liberi di Peterson e altre due conclusioni da 3 punti di Massone e Jenkins. Carter conclude un 2+1, time out per coach Cagnardi a 5’46’’ dalla fine (52-33). Segna Marfo ma Basciano risponde. Segnano in sequenza Bellavia, Romeo (da 3) e Dieng con una schiacciata (60-37). Canestro da oltre l’arco di Grande e Mayer e contropiede di Bellavia. Alla tripla di Massone risponde Grande in acrobazia.

 

Dopo l’ennesima scivolata dei giocatori, gli arbitri decretano la fine del match per impraticabilità del campo, reso viscoso dall’estremo tasso di umidità.

2B Control Trapani vs Moncada Energy Group Agrigento: 63-47

Parziali: (27-19, 14-10, 22-18, 0-0)

2B Control Trapani: De’riante Jenkins 16 (2/5, 4/8), Omar Dieng 13 (1/2, 3/4), Myles Carter 11 (4/5, 0/1), Gabriele Romeo 9 (1/3, 1/1), Federico Massone 6 (0/3, 2/4), Marco Mollura 4 (0/4, 0/1), Salvatore Basciano 4 (2/2, 0/1), Vincenzo Guaiana 0 (0/0, 0/0), Kiryl Tsetserukou 0 (0/0, 0/0), Martin Kovachev 0 (0/0, 0/0), Giovanni Minore 0 (0/0, 0/0), Veljko Dancetovic 0 (0/0, 0/0)

Allenatore: Parente.

Moncada Energy Agrigento: Alessandro Grande 13 (2/5, 3/8), Kevin Marfo 11 (4/7, 0/0), Cosimo Costi 5 (0/1, 0/2), Lorenzo Ambrosin 4 (2/5, 0/2), Mait Peterson 4 (1/2, 0/0), Luca Bellavia 4 (2/3, 0/1), Nicolas Mayer 3 (0/0, 1/1), Daeshon Francis 2 (0/1, 0/0), Vincenzo Provenzani 1 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0 (0/0, 0/0)

Allenatore: Cagnardi.

Arbitro: Paternicò, Nicolini, Giordano.

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.