Trento, gli appartamenti dei giocatori a disposizione dell'Associazione 27 giugno e dell'APSS

Le famiglie di piccoli pazienti in cura al Centro di Protonterapia di Trento e alcuni medici impegnati presso le strutture ospedaliere durante l’emergenza COVID negli appartamenti lasciati anzitempo dagli atleti bianconeri

La stagione è finita in anticipo, ma ci sono ancora tante sfide fondamentali da vincere: e come sanno benissimo tutti i tifosi di Aquila Basket, che in questi anni hanno sentito spesso questo slogan durante i match alla BLM Group Arena, “le partite importanti si vincono insieme”. Così, anche quest’anno  il club bianconero ha  deciso di mettere a disposizione delle esigenze del territorio gli appartamenti dei propri atleti, lasciati liberi anzitempo a seguito della chiusura anticipata della stagione sportiva: come successo l’estate scorsa, prosegue la collaborazione con l’Associazione 27 giugno onlus a cui sono state già consegnate le chiavi di due appartamenti che l’associazione utilizzerà per ospitare le famiglie dei piccoli pazienti in cura nel Centro di Protonterapia di Trento. Altri due appartamenti sono stati invece messi a disposizione dell’APSS per le esigenze dei medici impegnati presso le strutture ospedaliere durante l’emergenza COVID: un piccolo gesto per sostenere il lavoro di tante persone impegnate quotidianamente per curare le persone ammalate dal virus.

Si rinnova e si rafforza così l’iniziativa già avviata con reciproca soddisfazione lo scorso anno, quando quattro appartamenti erano stati messi a disposizione durante i mesi estivi: Aquila Basket nel corso degli anni, in particolare grazie alle tante iniziative sviluppate da AquiLab, il laboratorio dei progetti sociali e territoriali della Fondazione Aquila per lo Sport Trentino, ha sempre avuto una grande vocazione a fare squadra con i tanti settori del Trentino impegnati a servizio degli altri. Tale impegno non viene meno, in particolare in questo momento in cui è necessario che ciascuno faccia la propria parte per sostenere chi sta giocando un ruolo così importante per la salute dei cittadini.

DANIELE SONTACCHI (Presidente Associazione 27 giugno Onlus): “Nonostante l’emergenza di queste settimane, il reparto di protonterapia ha proseguito la sua attività: come associazione, quindi, abbiamo continuato a collaborare con l’azienda sanitaria per cercare di accogliere al meglio le famiglie che accompagnavano in Trentino i piccoli per le proprie cure. Trovare una sistemazione, e per di più gratuita, per le famiglie non è semplice: pertanto desidero ringraziare Aquila Basket perché ci dà la possibilità per alcuni mesi di offrire alle famiglie, che giungono a Trento con grandi preoccupazioni, un ambiente che possano sentire come la loro casa. E in momenti così difficili e impegnativi, questo fa la differenza”.

PAOLO BORDON (Direttore Generale APSS): “Anche quest’anno il grande cuore di Aquila Basket è venuto in sostegno delle nostre strutture e della comunità trentina. Siamo grati alla società per il prezioso supporto dato al Centro di protonterapia e al nostro personale impegnato nell’emergenza Covid-19. Grazie al loro sostegno e alla fattiva collaborazione dell’associazione 27 Giugno avremo a disposizione ulteriori due appartamenti per ospitare le famiglie di pazienti della protonterapia e due per il nostro personale che non se la sente di rientrare in famiglia dopo i turni di lavoro nei reparti Covid. Un grazie che estendo simbolicamente anche a tutti volontari perché è anche al mondo del volontariato se possiamo offrire ai nostri pazienti servizi che coniugano terapie all’avanguardia con l’umanizzare delle cure”.

LUIGI LONGHI (Presidente Aquila Basket Trento): “Aquila desidera esprimere con questo gesto una forte solidarietà e un grande ringraziamento a chi lavora per garantire un futuro a tutti noi. Come società che ha nella propria missione quella di essere connessa con la comunità in cui vive, vogliamo essere compartecipi di questo grande sforzo in momenti complessi e difficili come quello che stiamo vivendo. E’ bello sapere che soggetti diversi si mettono insieme per creare qualcosa di importante per alleviare sofferenze e disagi con vero spirito di squadra dove ognuno ha un proprio ruolo. Lo sport ci ha insegnato che solo insieme si vincono le partite. Anche quelle più difficili. E così sarà anche questa volta”.

Fonte: ufficio stampa Aquila Basket Trento

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.