Trento in trasferta a Trieste, Caroline: "Siamo un bel gruppo, vogliamo continuare a crescere"

Nel prossimo turno di LBA l’Aquila Basket Trento è attesa dalla trasferta a Trieste per la partita contro l’Allianz (palla a due domenica ore 16:30). A presentare il match oltre al coach Lele Molin era presente anche il recuperato Jordan Caroline, assente nelle ultime due uscite per un infortunio rimediato in Eurocup. Queste le parole dell’allenatore e del giocatore rilasciate nel comunicato ufficiale della società:

JORDAN CAROLINE: “Mi sento bene, ho recuperato completamente e in questi giorni mi sono allenato con grande intensità per tornare subito al meglio della condizione in vista della ripresa: è stato un po’ frustrante in questo inizio di stagione incappare in due infortuni che mi hanno fatto saltare alcune partite, non è mai bello dover guardare dalla tribuna i propri compagni in campo e non poter essere della battaglia. A parte questo però sono contento di questi primi mesi a Trento, la squadra mi piace perché siamo un gruppo con grande chimica dentro e fuori dal campo. Andare d’accordo rende tutto più facile, lavoriamo giorno dopo giorno per migliorare e per dare continuità ai buoni risultati che abbiamo avuto finora, soprattutto in campionato. L’obiettivo è quello di continuare a crescere. Con Trieste vogliamo giocare una grande partita e strappare un altro successo esterno. L’EuroCup? Sono convinto che presto ci sbloccheremo definitivamente anche in coppa, una competizione in cui al pari della Serie A stiamo entrando in campo per vincere e competere”.

LELE MOLIN: “Trieste è un’ottima squadra, che ha già saputo metterci in difficoltà tant’è che abbiamo perso entrambi i precedenti stagionali in Supercoppa. Troveremo un’avversaria che ha raccolto cinque vittorie, ma che è “ferita” dalle due sconfitte arrivate prima della pausa: vorranno ripartire con il piede giusto, a maggior ragione in casa dove hanno particolare capacità di mettere in campo carattere e spirito competitivo. I loro leader sul perimetro sono Banks e Fernandez, specialmente quando la partita sale di intensità agonistica: in area dovremo fare un lavoro migliore rispetto ai precedenti in Supercoppa per limitare l’impatto fisico di Konate e quello più tecnico di Delia. Noi ci stiamo preparando con dei buoni allenamenti, con un gruppo di nuovo al completo e che ha ritrovato un po’ di energie. Vogliamo riprendere da dove ci siamo lasciati, ma con grande umiltà, mettendoci in gioco: la classifica in campionato è frutto di circostanze che siamo stati bravi a cogliere, ma il nostro valore va confermato perché abbiamo tanti margini di miglioramento e non possiamo assolutamente sentirci appagati”.

Commenta
(Visited 44 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.