Treviso, Vazzoler: "Vogliamo disputare una stagione tranquilla, il puzzle è riuscito bene"

Nel giorno che ha segnato l’inizio ufficiale della stagione 2022/23 della Nutribullet Treviso, il presidente Paolo Vazzoler ha rilasciato delle dichiarazioni sulla “Tribuna di Treviso” e “Il Gazzettino – Treviso”, sottolineando gli obiettivi che deve avere la sua squadra: “Le mie coronarie dicono un anno tranquillo, che è meglio della semplice salvezza: gli ultimi tre, senza pubblico e a singhiozzo, non li abbiamo vissuti normalmente. Mi piacerebbe tornare all’entusiasmo della promozione in A con il Palaverde pieno”.

Poi c’è spazio per una prima analisi sul campionato che verrà: “Vedo una forbice tra gli “high spender”, i club con i budget maggiori e le altre. Poi non tutti i roster sono ancora completati e molti, come noi, hanno rinnovato tanto, quindi giudicare è difficile. Ma alla fine di tutto, come sempre, in campo si va sempre in cinque, senza decidere in partenza di avere già perso o vinto, perchè altrimenti succede l’esatto contrario”.

Infine, un parere sul mercato della sua squadra: “Abbiamo preso giocatori validi ma che possono esserlo ancor più messi accanto ai loro compagni: io direi che il puzzle è riuscito bene, bisogna trovare il mix fra senior ed entusiasmo giovanile. Alcuni poi potrebbero crescere per poi partire per altri lidi: ne sarei ben contento, significa che le scelte erano azzeccate. Qualche scommessa c’è e sono curioso di vederli all’opera”.

C’è grande entusiasmo anche da parte del direttore generale Giovanni Favaro: “La squadra è stata rinnovata, pensiamo abbia delle potenzialità e che possa far divertire. Credo piaccia anche ai tifosi, le prime risposte della campagna abbonamenti sono state positive e spero che il trend possa proseguire anche a breve, con la ripresa della vendita delle tessere. Mi conforta soprattutto osservare i movimenti del Consorzio che ha registrato altri tre ingressi di recente portando il totale a 151 soci: è un bel segnale, significa che il modello societario piace e che gli imprenditori credono nei valori del nostro club. Ma un ringraziamento è dovuto in particolar modo alla famiglia De’ Longhi che ci accompagna col marchio Nutribullet per la seconda stagione consecutiva: parliamo di un partner importante e speriamo che possa essere soddisfatto quanto noi, anche nell’ottica di un futuro rinnovo di un rapporto che è sempre stato poggiato su una base biennale”.

 

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 28 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.