Termina l'imbattibilità di Milano, Trieste vince in volata 71-68

L’Allianz Trieste riesce nell’impresa grazie al decisivo Fernandez e costringe l’A|X Armani Exchange Milano al primo k.o. stagionale in Serie A. L’Olimpia, nonostante il turnover (Hines, Delaney, Datome e Rodriguez) e gli infortunati Shields, Mitoglou e Moraschini, piazza il primo break del match ad inizio secondo periodo, quando 9 punti filati creati da Hall (4 punti e 8 assist) e finalizzati da Bentil (12 punti e 6 rimbalzi) e Biligha spostano l’inerzia a favore dei meneghini (23-28). I giuliani, tuttavia, restano sempre in carreggiata, trascinati prima dal duo Banks (19 punti, 5 rimbalzi e 8 falli subiti) -Konate (9 punti e 4 rimbalzi) e poi da quello Fernandez (10 punti) -Delia (9 punti e 7 rimbalzi) in uscita dalla panchina. Al termine dei 20’ iniziali di partita, Banks fa e disfa tra assist e un fallo banale a metà campo sull’ultima preghiera di Grant, lasciando così la sfida sui binari dell’equilibrio (38-38).
L’avvio della ripresa è caratterizzato da un appassionante duello tra le penetrazioni di Davis Jr. e le bombe di Daniels, prima di un nuovo mini-allungo firmato dalle torri milanesi Bentil e Melli (8 punti, 8 rimbalzi e 8 falli subiti) e da un gioco da tre punti di Alviti (53-59 dopo 30’).

Daniels (16 punti) continua a frustare la retina anche nell’ultimo periodo, spingendo Milano sul massimo vantaggio sul +7; l’Allianz però non molla, aggancia gli avversari sul 66-66 grazie ai canestri di Mian (10 punti e 7 rimbalzi) e Banks e poi rimette la testa avanti con una gran tripla di Fernandez. Entrando nelle fasi caldi della sfida, nessuno riesce più a trovare la via del canestro fino al tap-in di Melli su un suo stesso errore a 30” dal termine (69-68). Successivamente, Fernandez subisce fallo proprio dal numero 9 meneghino e ristabilisce un possesso pieno di vantaggio in favore dell’Allianz. L’ultima chance è nelle mani di Daniels che però fallisce il tiro del potenziale overtime. Trieste vince 71-68.

Comunicato a cura di: Sito Ufficiale Lega Basket Serie A

Commenta
(Visited 38 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.