Tyler Cheese è ufficialmente un giocatore della De'Longhi Treviso

La De’ Longhi Treviso Basket ha completato il roster per la stagione 2020/21 con Tyler Cheese, direttamente dall’Università di Akron. Il nativo di Albany (Georgia), classe 1996, sarà l’ultimo tassello di una squadra caratterizzata da energia e dinamismo – tratti che che contraddistinguono anche questo giocatore che va a chiudere il quadro dei “senior” nella rosa. Un elemento duttile capace di rivestire tutti i ruoli del reparto esterni che conferma come nella prossima stagione la De’ Longhi TVB avrà nella versatilità e nei ruoli interscambiabili una delle sue caratteristiche. Cheese è una “combo guard” mancina di 1.96 m, solido sul piano offensivo (15.7 punti e 3.4 assist di media nell’ultima stagione al college con gli Akron Zips) e dotato di un ottimo istinto a rimbalzo (quasi 5 a gara) unito a doti di difensore aggressivo. Dopo essersi fatto notare all’High School giocando per la scuola della sua città natale, all’università ha confermato le proprie capacità con due ottime stagioni nello Junior College di Florida Southwestern State. Qui, è stato inserito nel Secondo Quintetto della All-Suncoast Conference nel suo anno da freshman e nel Primo Quintetto in quello da sophomore.
Nelle ultime due stagioni il 23enne della Georgia si è trasferito all’Università di Akron vestendo la maglia degli Zips, con i quali ha dimostrato un’ulteriore crescita. la solidità al tiro (44% dal campo, 35% da tre e 82% ai liberi) e la sua energia gli hanno permesso di ottenere nella passata stagione il suo “high” di 27 punti (contro Miami University) e la sua prima doppia doppia (23 punti e 11 rimbalzi, contro Western Michigan),  mettendolo nel mirino degli scout. Ecco le sue parole di presentazione:
“Sono estremamente felice di aver firmato con Treviso per la mia prima stagione da “senior”, per me è un anno importante, si corona il sogno di diventare professionista, era il mio obiettivo da quando ho iniziato a giocare a basket da bambino. Ho scelto Treviso perché penso che sia la squadra giusta dove iniziare, una lega di alto livello e un ambiente di qualità, sarà un grande stimolo per me. L’Italia è un campionato davvero competitivo e penso che sarà un bel banco di prova, dovrò lavorare sodo per adattarmi a un basket diverso e diventare un giocatore migliore. Mi sento pronto per imparare tanto e aiutare la squadra nel miglior modo possibile! Il mio ruolo? mi vedo come “combo” a 360°, mi piace creare in campo sia per me stesso che per i compagni, sono un mancino “scaltro” e cercherò di fare il possibile per aiutare la squadra a vincere il più possibile, mettendoci tutto me stesso!”

FONTE: Sito Uff. Universo Treviso

Commenta
(Visited 37 times, 1 visits today)

About The Author

Martino Ruggiero Nato a Taranto, trasferito a Roma tre anni fa per inseguire il mio sogno e per studiare Giurisprudenza, 21 anni. Seguo qualsiasi sport da quando sono nato. Per la pallacanestro ho fatto il giocatore, l'allenatore e il telecronista ma i tasti più consumati del mio telecomando sono quelli che mi portano al calcio. Amante delle storie sportive, da raccontare, da leggere e da ascoltare. Appassionato di viaggi, non conosco un stato d'animo diverso dall'ottimismo.