Ufficiale, Giordano Bortolani in prestito alla De' Longhi Treviso

La De’ Longhi Treviso batte un colpo importante in chiave italiani: Giordano Bortolani è un nuovo giocatore biancazzurro, arriva con la formula del prestito dall’Olimpia Milano. L’accordo è stato ufficializzato dalla stessa società veneta con un comunicato sul proprio sito ufficiale.

Giordano Bortolani nasce il 2 dicembre 2000 a Militello (CT). Esterno, 193 centimetri per 85 chilogrammi, cresce cestisticamente nelle giovanili dell’Olimpia Milano, con cui fa anche il suo esordio in Serie A nel 2017. L’annata successiva la passa in prestito in A2 a Legnano, facendo registrare ben 12 punti di media. Nel 2019 si trasferisce a Biella, sempre in prestito, dove migliora ulteriormente le sue prestazioni, raggiungendo i 15 punti di media. L’Olimpia Milano decide così di rinnovargli per altri 5 anni il contratto e lo gira nuovamente in prestito, a Brescia, questa volta in A1. Con la compagine lombarda segna circa 6 punti di media e dimostra di poterci stare ampiamente nella massima serie italiana.

Queste le parole del giocatore al momento della firma: “Sono a Treviso per proseguire la mia crescita, sono solo all’inizio della mia carriera, in Serie A non ho ancora praticamente dimostrato nulla e sono pronto a ripartire per una stagione che sarà per me importante. Ho conosciuto coach Menetti che mi ha convinto mostrandosi molto professionale, mi ha detto dove devo migliorare in difesa e in attacco e mi è piaciuto molto nell’approccio che ha avuto con me.”

Vieni dalla prima stagione in Serie A con Brescia, com’è andata? “All’inizio non è stato facile questo primo assaggio del livello più alto, ho avuto qualche difficoltà, poi però ho finito la stagione in crescendo e nelle ultime partite mi sono espresso bene, voglio ripartire proprio dal mio buon finale di stagione, forte di un anno di esperienza.”

Ti descrivi come giocatore? “Mi piace segnare, mi sento un giocatore offensivo. Posso fare anche bene in difesa, ma è un aspetto del gioco su cui posso e voglio migliorare, anche se la prima cosa per me è…fare canestro!”

Conosci qualche tuo prossimo compagno con TVB? “A parte Nicola Akele che conosco per le esperienze con la Nazionale gli altri solo di nome, ho giocato contro TVB quest’anno e mi piaceva il gioco veloce della squadra, vedremo in campo come sarà la prossima stagione giocare con loro.”

Hai tifato per la Nazionale che ha fatto l’impresa olimpica l’altra sera? “Si, sono stati bravissimi è stata una gran bella impresa. Sono contento per loro, se lo sono proprio meritato, tutti li davano per sfavoriti, ma hanno fatto una grande partita e colto un risultato eccezionale.”

I tuoi obiettivi per la prossima stagione? “L’obiettivo personale è giocare il meglio possibile e trovare spazio per esprimermi, per la squadra l’obiettivo invece è duplice, i playoff e la qualificazione ai gironi di Champions.”

Il Palaverde si spera ritroverà il suo pubblico, un auspicio per tutti tornare a giocare a porte aperte! “Lo spero davvero, è stata dura giocare un anno senza la gente sulle tribune. Tutti mi hanno parlato bene del pubblico e dell’ambiente che c’è a Treviso, del calore del Palaverde che è uno dei palazzi più caldi d’Italia, sono curioso di vivere da protagonista questa atmosfera e felice di giocare per loro, ci vedremo presto a Treviso!” 

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author