Un gradito ritorno per l’Unione Basket Padova: riecco Enrico Stavla

Un’altra importante pedina si aggiunge allo scacchiere dell’Unione Basket Padova per il campionato di C Gold 2021/2022. A distanza di un anno, il direttore sportivo Ferdinando Mozzo riporta a casa Enrico Stavla, play-guardia nato l’11 aprile 2002 e cresciuto nel settore giovanile del Petrarca, che aveva già vestito la maglia griffata Fratelli Guerriero nelle stagioni 2018/2019 e 2019/2020. Un ritorno quindi, più che gradito vista e considerata anche l’annata vissuta da Stavla soltanto pochi mesi fa al Leoncino Mestre di Paolo Montena. Qui infatti ha confermato i progressi già evidenziati con l’Under 18 Eccellenza del Petrarca scendendo in campo assieme a Riccardo Gamberoni, altro classe 2002 petrarchino, che fino all’anno scorso rientrava nel roster dell’Unione.

Lo scorso marzo, quando è ripreso il torneo di C Gold (in una formula ridotta a causa del Covid-19), l’esterno padovano è assurto ad autentico protagonista in una formazione composta interamente da Under 20, chiudendo da miglior marcatore dei mestrini. Nelle 14 gare disputate con lo Junior Leoncino, Stavla ha registrato una media di quasi 12 punti a serata con un high di 23 (finora il suo massimo in categoria) realizzati in occasione dell’ultima giornata contro la Cestistica Verona. Prestazioni di spessore che sono valse alla compagine mestrina la matematica salvezza, anche se poi la Fip Veneto ha annullato tutte le retrocessioni.

Giocatore di carattere e personalità, divenuto tale anche grazie all’egida dello zio Nicola Imbimbo, Stavla ritorna a giocare nella città del Santo dopo che aveva debuttato ad appena 16 anni con l’UBP in C Gold nel 2018 e dopo aver fatto parte della squadra di coach Giuliano Calgaro, che a febbraio 2020, al momento della sospensione dei campionati, aveva agguantato il primo posto in classifica, tramutato poi nell’ammissione in Serie B.

«Sono contento di far parte di questo nuovo corso dell’UBP», attacca Stavla, «Ringrazio il diesse Mozzo e coach Volpato per aver pensato a me: tornare all’Unione rappresenta un’opportunità di crescita e miglioramento, dopo un campionato positivo al Leoncino Mestre in cui mi sono trovato molto bene e dove abbiamo potuto confrontarci anche contro avversarie di categoria dell’Emilia Romagna meritando sul campo la salvezza. Parto dal vantaggio di conoscere già alcuni compagni di squadra con cui ho avuto modo di giocare assieme negli anni scorsi. Sono consapevole che le aspettative sono elevate e che dovremo conquistarci tutto partita dopo partita, ma al tempo stesso sono molto stimolato dall’obiettivo che si è posta la società».

Stavla è il terzo nome ufficiale per l’organico dell’UBP, che si aggiunge all’innesto di Lorenzo Andreani e alla conferma di capitan Davide Andreaus.

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.