Pall. Varese, Castelli: "Il 2020 sarà l'anno della svolta"

Il 2019 della Pallacanestro Varese ha visto la nascita del consorzio Varese nel Cuore, che ha preso in mano le redini della storica squadra lombarda. Il girone d’andata del campionato 2019/20 (manca ancora un turno) ha finora visto un andamento altalenante della compagine allenata da coach Attilio Caja, che ha portato ad un bottino di 14 punti, frutto di 7 vittorie ed 8 sconfitte nelle 15 partite disputate.

Intervistato da La Prealpina, il presidente del Consorzio, Alberto Castelli, ha sottolineato l’importanza dell’annata cominciata ieri: “La nascita di Orgoglio Varese è stato un momento molto importante ma, più che le parole, a contare sono i bonifici e questi sono arrivati. Facciamo molto affidamento su questa iniziativa“.

I veri proprietari della Pallacanestro Varese sono la città e la provincia” – aggiunge Castelli – “Il consorzio ha il compito di custodire un gioiello che rappresenta il patrimonio di tutti e, per alimentarlo, c’è bisogno di forze nuove. Con Ponti, così come con Rasizza, stiamo parlando da anni. Gli accordi presentano una complessità che richiede tempo lunghi“.

Stando agli obiettivi societari, il 2020 dev’essere l’anno della svolta” – conclude Castelli – “Un salto di qualità che speriamo possa completarsi entro l’estate. Il tutto con l’auspicio che il consorzio trovi finalmente il sostegno necessario per garantire continuità al progetto, con maggiore sicurezza“.

Commenta
(Visited 126 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.