Varese, le prime parole di Reyes: "Darò il mio contributo per aiutare a cambiare passo"

Si è tenuta questo pomeriggio la conferenza stampa di presentazione di Justin Reyes, nuovo giocatore della Pallacanestro Openjobmetis Varese.

Queste le sue prime parole:

«Sono molto contento di essere venuto qua. Si tratta della mia prima volta in Europa e sebbene sia qui da meno di un giorno ho avuto una grande accoglienza da parte di tutti. Non vedo l’ora di fare questa esperienza sia come giocatore che come componente della famiglia biancorossa. Quando è arrivata la proposta di Varese non ho avuto esitazioni; sono consapevole che la situazione non sia delle migliori ma da quello che ho potuto vedere manca veramente poco per fare il cambio di passo. Per farlo posso dare il mio contributo: mi adatterò alle richieste che mi verranno fatte cercando di lavorare molto per la squadra soprattutto a livello difensivo. Non conta il ruolo che occuperò in campo, quello dipenderà dal giocatore che mi verrà chiesto di marcare sia che esso sia una guardia sia che esso sia un’ala. Non è un caso che il mio idolo sia Dwyane Wade, un giocatore che in carriera ha saputo ricoprire più ruoli in campo spinto sempre dall’obiettivo di vincere senza compromessi. I tifosi varesini? Mi sono accorto, prima ancora che fosse ufficiale il mio trasferimento, che a Varese i supporter sono molto passionali. So che ora ci sono delle limitazioni sulla capienza durante le gare ma sono certo che chiunque, chi sarà presente e chi no, ci farà sentire il suo apporto. Speriamo di poter dare loro tanta gioia vincendo il maggior numero di partite».

 

Comunicato a cura di: Ufficio Stampa Openjobmetis Pallacanestro Varese

Commenta
(Visited 35 times, 1 visits today)

About The Author

Massimo Furlani Nato a Trento nel 1998, laureato in Studi Internazionali e aspirante giornalista. Malato del basket tanto italiano quanto americano, Dwyane Wade e Steve Nash gli idoli.