Verona ha la meglio di Mantova solo nel finale: finisce 68-64 all'AGSM forum

La Tezenis Verona vince Gara 1 dei quarti di finale contro la Staff Mantova. Una gara in crescendo in gialloblù capaci di recuperare 10 punti i svantaggio nel terzo parziale e di allungare in maniera decisiva negli ultimi 10 minuti.

Una gara costruita con solidità difensiva, vinta anche ai rimbalzi, che ha regalato una doppia-doppia a Johnson (12 punti, 10 rimbalzi) e una sfiorata per Candussi (17 punti, 9 rimbalzi). Martedì si replica, con Gara 2, sempre all’AGSM forum con palla a due alle ore 20:45.

E’ il canestro di Rosselli ad aprire la gara dell’AGSM Forum. Spizzichini e Iannuzzi trovano il vantaggio degli ospiti (2-5), subito accorciato da Verona con la combinazione Pini-Rosselli. E’ il capitano gialloblù a riportare avanti la Tezenis (6-7) ma, ora, a comandare sono le difese. A metà parziale si arriva sul 7-7; Potts prova ad infiammare la sfida e con Stojanovic gli ospiti trovano la prima fuga (7-12). La reazione di Verona arriva in un attimo, ma ancora Potts porta avanti di 4 la Staff (11-15). Candussi e Johnson trova i punti del pareggio con la Tezenis che ritrova solidità difensiva, la stessa che ferma l’attacco di Mantova sul finale. Si chiude sul 15-15.

Nei primi tre minuti del secondo quarto la Tezenis trova 4 punti di vantaggio. La difesa diventa insuperabile, in attacco Candussi mette 4 punti consecutivi e Verona va sul 19-15. Mantova torna a produrre punti e con la tripla di Potts ritorna avanti a metà parziale; Verona fatica a trovare spazi in attacco e aggiunge solamente il canestro di Casarin mentre Iannuzzi regala il +3 agli ospiti (21-24). Il tiro di Johnson si ferma sul ferro mentre la tripla di Potts vale il massimo vantaggio ospite (21-27).

L’ultimo minuto inizia con i due liberi di Candussi poi Anderson trova la tripla del 26-29.

Caroti infiamma la retina alla prima azione del secondo tempo, trovando subito il pareggio. Stojanovic fa lo stesso dall’altra parte del campo, poi trova il canestro del 29-34. Sul 31-36 a Pini viene fischiato il 4° fallo, limitandone così il suo utilizzo. Cortese mette altri punti preziosi per gli ospiti (31-39), Stojanovic regala il massimo vantaggio su 32-42.

La Tezenis ritrova energia e consistenza. Piazza un break di 12 a 0 a torna avanti, partendo dal canestro di Candussi che vale il -8. Anderson trova tripla e libero aggiuntivo che dà volume all’AGSM Forum che accompagna i gialloblù fino alla tripla di Candussi che vale il 44-42. Si chiude, poco dopo, con la tripla di Potts (46-47).

Verona sfrutta la scia positiva anche ad inizio di ultimo quarto. Il canestro di Grant conferma il vantaggio gialloblù, 50-48, ma Laganà risponde mettendo i canestri che valgono il +4 (50-54). Dopo il libero di Johnson, l’errore da tre punti di Stojanovic dà a Verona un prezioso possesso, concretizzato con i liberi di Rosselli (53-54). Il rimbalzo offensivo di Johnson e il successivo canestro (55-54) costringono coach valli al time out. Al rientro in campo la difesa di Pini su Iannuzzi costringe il lungo mantovano all’errore e i liberi di Caroti equivalgono al 57-54. Il finale è punto a punto, la Tezenis sfrutta i liberi di Rosselli e il canestro di Johnson che da sotto vale il +7 (63-56). L’ultimo minuto regala nuove emozioni, i liberi di Anderson sono determinanti, la tripla di Laganà tiene vive le speranze della Staff (67-64). A 11 secondo dalla fine l’ultimo giro in lunetta di Anderson, che fa 1 su 2 e ipoteca la vittoria. Finisce 68-64.

Sito Ufficiale Tezenis Scaligera Basket

Commenta
(Visited 34 times, 1 visits today)

About The Author