Vigor Matelica, mercoledì il recupero contro Falconara

Match da non fallire per consolidare il secondo posto e tenere vive le speranze di fare anche qualcosa in più. La Halley Matelica recupera domani sera (palla a due ore 21.30) il match rinviato qualche settimana fa contro il Falconara Basket, saltato a causa di alcuni casi di covid-19 all’interno del gruppo squadra biancorosso.

La più classica delle bucce di banana per la formazione di coach Cecchini, che riceve la visita del fanalino di coda del campionato, unica a non aver ancora mai vinto in questa stagione. Eppure la squadra di coach Andrea Reggiani non è da sottovalutare, perché mixa alcuni elementi di esperienza con giovani molto interessanti. I top scorer della squadra sono le due ali Alessandro Bini e Davide Petrilli, che segnano rispettivamente 12,5 e 11,7 punti a partita. Sotto canestro tanta esperienza con la coppia composta da Valerio Giorgini (4,7 punti a gara) e Valerio Polonara (7,4 punti a partita), mentre il reparto esterni ha visto arrivare da Ascoli l’argentino Juan Ignacio Gonzalez (6,5 punti di media) per tamponare la perdita di Ludovico Chiorri, emigrato a Recanati. La batteria dei piccoli si completa con i play Matteo Sebastianelli (1,8 punti a gara) e Tommaso Pretto (2,0 punti di media) e le guardie Thomas Elling (6,2 punti a partita) e Pietro Montanari (6,1 punti ad allacciata di scarpe). Completa le rotazioni l’altra ala Niccolò Grossi (4,7 punti di media).

La Vigor, però, dovrà pensare prima di tutto a casa propria, visto che l’infermeria resta affollata. Ancora out Genjac, in via di guarigione dopo l’operazione all’occhio, restano in dubbio Falzon e Bugionovo, alle prese con i rispettivi acciacchi.

Biglietto d’ingresso unico a 5 euro con green pass obbligatorio. La gara sarà trasmessa sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/halleyvigorbasket), aggiornamenti live sulla stessa e su Instagram (https://www.instagram.com/vigorbasketmatelica/).

Commenta
(Visited 62 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.