La Virtus Bologna vince in rimonta in casa dell'Unahotels Reggio Emilia

La Virtus Segafredo Bologna torna alla vittoria superando in rimonta la UNAHOTELS Reggio Emilia. Partono fortissimo i padroni di casa, sfruttando alla perfezione il pick and roll tra Cinciarini (7 punti e 10 assist) ed Hopkins (22 punti e 11 rimbalzi), unito a qualche importante lampo di Candi. Scivolata sul 21-8, coach Scariolo trova la soluzione pescando dalla panchina i muscoli di Jaiteh (14 punti e 9 rimbalzi), dominante sotto i tabelloni, e l’energia di Ruzzier e Belinelli (12 punti). Dopo l’11-0 di controbreak bianconero, il primo periodo è sigillato da un jumper di Diouf (23-19). Reggio Emilia, comunque sia, non si perde d’animo e accetta i ritmi alti della Virtus, correndo efficacemente in contropiede con Crawford, un eccellente Olisevicius (25 punti e 8 rimbalzi) e Johnson. Un rimbalzo in attacco del lungo americano fa scappare la UNAHOTELS sul +14, prima che Sampson e Alibegovic (19 punti e 7 rimbalzi) – ben assistiti dal solito Teodosic (18 punti e 9 assist) – ricuciano le distanze al tramontare del secondo quarto (49-42 dopo 20’).

La ripresa è inaugurata da uno show di Pajola (13 punti, 6 assist e 3 recuperi) a tutto tondo tra assist, triple, penetrazioni e recuperi, l’ultimo dei quali lancia il contropiede concluso con un alley-oop da Alibegovic per il riaggancio a quota 56-56. Il numero 6 bianconero viene poi accompagnato da Teodosic e Belinelli, autore di alcuni suoi classici canestri fuori equilibrio per lanciare la fuga della Segafredo sul +7. Al termine del terzo quarto, tuttavia, una bomba di un presentissimo Olisevicius tiene la UNAHOTELS a galla sul 65-69.

Il capitano della Virtus prende il controllo della sfida nell’ultimo periodo, regalando assist per i suoi lunghi e siglando la bomba del 67-76, nuovo massimo vantaggio bianconero. Successivamente, Teodosic torna a incantare con i suoi illuminanti assist, permettendo così alla propria squadra di respingere gli assalti di Candi, Crawford e Olisevicius. Proprio il lituano segna una gran tripla in step-back per l’81-86 a 100” dal termine ma una seguente palla persa di Crawford chiude la contesa. Negli istanti conclusivi della sfida, Teodosic si infortuna al ginocchio sinistro ed è costretto a lasciare a braccia il parquet. Finisce 81-90.

Sito Ufficiale Lega Basket

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author